facebook twitter rss

Accordo Finiper-Conad:
“Per crescere lungo l’Adriatico”

ACCORDO - I due gruppi della distribuzione italiana guardano oltre la crisi e sottoscrivono un’operazione di affitto di 6 ipermercati da Iper a Conad, situati lungo la costa adriatica, che nel 2017 hanno sviluppato un fatturato lordo di 250 milioni di euro
martedì 6 novembre 2018 - Ore 16:21
Print Friendly, PDF & Email

“L’alleanza tra Conad e il gruppo Finiper  trova nuova concretezza nell’operazione di affitto di ramo d’azienda a Conad relativa a 6 ipermercati con insegna Iper – 44.083 mq di superficie di vendita situati lungo la costa adriatica”. E’ quanto riferiscono gli uffici stampa dei due marchi. 

“Conad, tramite le cooperative associate Conad Adriatico e Commercianti Indipendenti Associati, subentrerà nel corso del primo quadrimestre 2019 nella gestione commerciale degli ipermercati Iper di Ortona (Chieti), Pescara, Colonnella (Teramo), Civitanova Marche (Macerata), Pesaro e Udine, che nel 2017 hanno sviluppato un fatturato lordo di 250 milioni di euro, e usufruirà del know how del gruppo Finiper in particolare nei prodotti freschi e in alcuni comparti del non food. Gli addetti coinvolti nell’operazione sono oltre 1.100.
La politica commerciale – continuano da Conad e Finiper – sarà quella tipica di Conad, finalizzata ad una spesa basata su una scelta molto vasta di prodotti e marche, di qualità e conveniente, con una forte focalizzazione sulla marca del distributore.

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha dato il proprio assenso all’operazione. L’accordo tra i due gruppi italiani è di natura commerciale e farà conseguire anche importanti sinergie nei costi di logistica, sempre più cruciali per affrontare la crescente competizione del mercato”.

“L’accordo tra Finiper e Conad è un’opportunità per crescere ulteriormente lungo la dorsale adriatica proponendo convenienza e servizi sempre più vicini alle esigenze dei cittadini”, annotano l’amministratore delegato di Conad Francesco Pugliese e il presidente di Finiper Marco Brunelli. “Abbiamo politiche commerciali simili e quindi una forte sintonia di intenti. Vogliamo generare ricchezza nei territori e integrarci nelle comunità locali facendoci interpreti dei loro bisogni e delle loro aspirazioni. Per svolgere al meglio il nostro ruolo di imprenditori, ma anche di gruppi capaci di esprimere una concreta cittadinanza d’impresa”.

“L’accordo con Finiper rappresenta, da un lato, una buona occasione per rafforzare la nostra presenza nel territorio storico; dall’altro, una sfida a mantenere e possibilmente conquistare nuovi clienti”, annota il direttore generale di Conad Adriatico Antonio Di Ferdinando. “Con questi quattro ipermercati valorizzeremo ulteriormente la presenza di Conad nella provincia di Macerata e in Abruzzo. Daremo, inoltre, ai nostri soci l’opportunità di fare una crescita imprenditoriale importante nel format ipermercato e ai piccoli imprenditori locali di valorizzare le loro produzioni”.

“Conad è la maggiore organizzazione di imprenditori dettaglianti indipendenti associati in cooperativa presente in 1.507 comuni italiane con 3.149 punti di vendita associati: Conad Ipermercati (26), Conad Superstore (211), supermercati Conad (1.098), Conad City (970), Margherita Conad (434), discount Todis (233), Sapori&Dintorni (19) e altri (158). È inoltre presente in Albania, Kosovo, a Malta e nella Repubblica di San Marino. (leggi l’articolo sui quattro punti Iper tra Marche e Abruzzo).
Il fatturato della rete di vendita nel 2017 – si specifica – ha raggiunto i 13 miliardi di euro (+4,9% rispetto al 2016) e la quota di mercato si è attestata al 12,5% (fonte: Guida Nielsen Largo Consumo). Si è inoltre rafforzata la leadership nel canale supermercati, con una quota del 21,5% (fonte: Guida Nielsen Largo Consumo).

Il Gruppo Finiper, guidato dal fondatore Marco Brunelli, è proprietario di 27 ipermercati IPER, di 140 supermercati ad insegna Unes/U2/Viaggiator Goloso, di 6 Gallerie Commerciali (di cui 4 in comproprietà) ed è presente nel settore della ristorazione con i marchi Ristò, Cremamore, Portello Cafè e Alice Pizza, con un giro d’affari nel 2017 di 2.700 milioni di Euro, un Ebitda di 182 milioni e un Utile netto consolidato di 38 milioni.

Conad Adriatico è una delle sette cooperative associate in Conad. Ha chiuso il 2017 con un fatturato della rete di vendita di 1.080 milioni di euro (+7% rispetto al 2016). Rafforzata la leadership di mercato nelle regioni in cui opera (Marche, Abruzzo, Molise, Basilicata e Puglia) con una quota complessiva del 13,5%, si conferma la prima insegna in Abruzzo e Molise (fonte: Gnlc II semestre 2017). È inoltre presente in Albania e in Kosovo.
La cooperativa, al 31 dicembre 2017, ha una rete multicanale di 404 punti di vendita, su una superficie di oltre 251 mila mq, in cui lavorano 4.317 addetti, compresi quelli della sede centrale. Il patrimonio netto consolidato ammonta a 163 milioni di euro e consente di affrontare con solidità economica il piano di sviluppo per il 2018″.

Conad Adriatico prende in affitto quattro “Iper” tra Marche e Abruzzo


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X