facebook twitter rss

LETTERE AL DIRETTORE
“Addobbare la piazza dei fermani, da Tre Archi a Marina Palmense, è come abbellire la nostra casa”

FERMO - "Ognuno di noi nelle nostre case addobba a lustro una stanza, massimo due , quelle piu' usate piu' vissute, quelle dei momenti piu' aggregativi, considerate la piazza di Fermo il vostro salotto di casa e vedrete che vi sentirete meno abbandonati"
Print Friendly, PDF & Email

di Mauro Torresi (Assessore al Commercio Comune di Fermo)

Un commento, anzi una riflessione sulla lettera della Magia del Natale negata a Marina Palmense da amministratore di questa citta’ e da abitante di Marina Palmense.
Il Signor Francesco Petta scrive, i giornalisti di tutte le testate (o quasi non vorrei sbagliarmi) sia del web che cartecee riportano la lettera e le persone comuni, dove possono, facebook in particolare commentano ” bravo ” condivido” approvo tutto” quando va bene con frasi molto piu’ forti e polemiche quando va meno bene.

Teoricamente la cosa non fa una piega, probabilmente avrei commentato anche io, ma praticamente le cose non stanno cosi e forse prima di scrivere, tutti, sarebbe il caso di prendere qualche piccola informazione in merito. A Marina Palmense e metto anche Torre di Palme da 7 anni (mi sembra di piu’ ma non vorrei dare adito a sciocche smentite sul tempo) sono sempre state messe come lo verranno anche quest’anno luminarie e albero di Natale nelle zone simbolo piu centrali. Ma non lo dico io basta chiedere ad abitanti e parrocchiani. A Torre di Palme l’alberello (addobbato dagli abitanti) davanti la Chiesa sul belvedere e le luminarie lungo l’unica via centrale, a Marina Palmense alberello(addobbato dai ragazzi dell’oratorio) e luminarie nella piazza della Concordia illuminando tutta la Chiesa luogo di incontro e aggregazione dei residenti.

L’unico neo e’ che non sempre e’ stato possibile farlo per l’8 giorno fatidico per le accensioni perché purtroppo le ditte che installano le luci si tengono questi lavoretti piccoli per ultimo, ma sempre messe tra il 15 e il 20 Dicembre di ogni anno. Ora io residente di Marina Palmense da 45 anni non ho la fortuna di conoscere il signor Petta, ma evidentemente lui non conosce bene il luogo dove vive o vive da pochisssimo. Encomiabile e rispettabilissimo il pensiero, naturalmente e giornalisticamente polemico nei suoi aspetti (pago le tasse, spese eccessive per la pista) non veritiero nei fatti. Dopo, se mi si dice che tutte le strade di Marina Palmense e a questo punto tutte quelle di Fermo dovrebbero essere illuminate a festa questo e’ un altro discorso.

Oltre questo il comune organizza da 4 anni un pomeriggio di solito il 4 gennaio in Parrocchia con animatori per far divertire i nostri bambini l’ormai tradizionale Maratona Del Sorriso. Ho visto naturalmente altre polemiche del genere da altre zone, ma stranamente zone dove invece siamo presenti sia con alberi di Natale sia con la Maratone del Sorriso, vedi lido tre Archi , vedi Lido di Fermo, vedi San Girolamo , vedi Campiglione, vedi Capodarco vedi 29 plessi scolastici.

Certo non possiamo arrivare a tutti nello stesso modo e nella stessa maniera ma addobbare, abbellire, la nostra Piazza , la Piazza dei Fermani ricordiamocelo dei fermani del residente di Torre di Palme come di quello di Tre archi e’ come addobbare e abbellire casa nostra.

Ognuno di noi nelle nostre case addobba a lustro una stanza, massimo due , quelle piu’ usate piu’ vissute, quelle dei momenti piu’ aggregativi, considerate la piazza di Fermo il vostro salotto di casa e vedrete che vi sentirete meno abbandonati. Il nostro obiettivo Francesco con tutti i limiti che sono convinto puoi immaginare e’ come il tuo, cercar di far vivere a tutti la straordinaria magia che il Natale porta con sé.

 

LETTERE AL DIRETTORE Marina Palmense: “La magia del Natale e di un albero addobbato non può esserci negata”

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti