facebook twitter rss

Black out nelle zone terremotate,
Malaigia chiede spiegazioni
alla giunta regionale

DISAGI - La consigliera regionale del Carroccio chiede: "Se siano state attuate tutte le misure necessarie per verificare le gravi responsabilità. E si valuti un protocollo di intervento con modalità risolutive delle criticità"
Print Friendly, PDF & Email

Marzia Malaigia

La consigliera regionale della Lega Marzia Malaigia ha presentato un’interrogazione, al presidente Luca Ceriscioli ed alla Giunta regionale, per chiedere conto dei “pesanti disagi subiti dalla popolazione dell’entroterra, e in particolare dei terremotati ospiti nelle abitazioni d’emergenza, per il blackout di corrente ed utenze avvenuto nei giorni scorsi. L’atto presentato dalla Lega ripercorre i disservizi a partire da sabato 15 dicembre, giorno in cui, dopo la prima nevicata stagionale, la rete elettrica ha subìto seri danni, in particolare per il cedimento di un traliccio a causa della caduta di un albero ad alto fusto nelle zone di Ussita e Sarnano”.

“I disagi più gravi li hanno avvertiti i residenti nelle soluzioni abitative di emergenza Sae e Mapre – si legge nell’interrogazione – un danno che si aggiunge ad una situazione già difficile per chi vive in soluzioni abitative d’emergenza, cittadini rimasti per giorni in attesa di un ripristino, senza potersi organizzare per ridurre i disagi per la famiglia o i danni alla propria attività, senza riscaldamento né elettrodomestici per cucinare e usare acqua calda”.
Per questo, la consigliera Malaigia chiede “se siano state attuate tutte le misure necessarie per verificare le gravi responsabilità che tali disservizi hanno prodotto e se siano state adottate tutte le misure per intervenire e garantire assistenza adeguata a chi ha subito tali disagi”. In prospettiva, la Lega chiede se l’esecutivo regionale si sia attivato “per evitare il ripetersi di tali disservizi, valutando la promozione di un protocollo d’intervento con modalità risolutive delle criticità, o per assicurare che chi di dovere corrisponda agli impegni di miglioramento delle infrastrutture e dei servizi”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti