facebook twitter rss

L’assessore Nunzi tira le somme del settore ubanistica:”Ben 3 procedimenti di Variante hanno trovato avvio e conclusione nello stesso anno”

FERMO - "Tra gli obiettivi a breve termine vi è sicuramente il completamento dei procedimenti afferenti lo SUAP riguardanti interventi in Variante agli strumenti urbanistici vigenti, ed a vantaggio delle attività turistiche, artigianali ed industriali"
Print Friendly, PDF & Email

 

Francesco Nunzi

Tempo di bilanci annuali anche per il settore urbanistica del Comune di Fermo. A tirare le somme e porre le basi per il passato è l’assessore Francesco Nunzi. “Nel corso dell’anno appena terminato, si sono in parte avviati o sono in corso, ed in parte anche conclusi, procedimenti riferiti alle 4 principali direttrici di intervento che, a parere del sottoscritto, sintetizzano pressoché tutta l’attività del Settore: fornire ai tecnici ed ai cittadini strumenti normativi necessari a poter affrontare le tematiche edilizie ed urbanistiche più ricorrenti. Integrare ed arricchire gli strumenti normativi esistenti al fine di conferire loro maggiore chiarezza interpretativa e maggiore attualità e completezza; fornire agli altri Settori tutta la consulenza e la competenza di supporto necessaria a consentire che vengano programmate attività ed iniziative garantendo che le stesse risultino conformi agli strumenti di pianificazione territoriale e non contrastino con la normativa vincolistica; fornire supporto ed assistenza a tecnici e cittadini nelle fasi di preparazione e nel corso dell’iter di adozione di strumenti urbanistici puntuali di iniziativa privata; intervenire direttamente nella predisposizione di strumenti di pianificazione territoriale a varia scala”.

I PASSAGGI IN CONSIGLIO COMUNALE

“Sono state portate all’approvazione del Consiglio Comunale alcune questioni di importanza – spiega Nunzi – quali, fra l’altro: la rimozione dei vincoli relativi al prezzo massimo di cessione delle singole unità abitative e loro pertinenze, nonché del canone massimo di locazione, relativamente agli immobili di edilizia convenzionata, così da liberare dai suddetti vincoli gli immobili che per epoca di realizzazione non dovevano essere più soggetti agli stessi; la modifica al Regolamento di utilizzo del litorale marino funzionale a garantire una maggiore sicurezza nella attività di salvataggio nel corso della stagione balneare; l’approvazione definitiva della Variante alle N.T.A. relativamente all’articolo 58 in merito alle limitazioni al cambio di destinazione d’uso degli accessori agricoli. La consulenza e la competenza di supporto prestata agli altri Settori ha riguardato, con riferimento all’attivazione di procedure di variante urbanistica: la predisposizione, adozione ed approvazione definitiva della Variante al P.R.G. relativa all’ampliamento della scuola Molini; l’approvazione definitiva della Variante al P.R.G. relativa alla discarica comunale che consente l’ampliamento della stessa necessario al soddisfacimento delle richiesta pervenuta da parte della Società ASITE, partecipata del Comune di Fermo; l’adozione e successiva approvazione definitiva della Variante al P.R.G. che interessa il quartiere di Lido Tre Archi, funzionale al perfezionamento della procedura attivata per la realizzazione degli interventi previsti dal progetto per la riqualificazione delle aree urbane degradate; l’adozione della Variante al P.R.G. relativa al Piano Antenne, per la pianificazione e monitoraggio dei siti da destinare alla collocazione delle stazioni per la telefonia mobile e relativo regolamento Comunale; la presa d’atto della procedura di Variante al P.R.G., elaborata dagli Uffici speciali per la Ricostruzione post sisma, su incarico del Commissario di Governo, al fine di trovare nuova collocazione ai laboratori dell’Istituto Montani, lesionati a seguito del sisma 2016; la ratifica dell’Accordo di Programma con Variante al P.R.G. che consentirà la realizzazione del ponte ciclo-pedonale e di pista ciclabile di collegamento fra il lungomare di Porto San Giorgio e la spiaggia di Marina Palmense. Relativamente alle verifiche delle valutazioni ambientali strategiche e di impatto degli interventi, oltre ai servizi di consulenza e collaborazione, sono state effettivamente predisposte: la procedura VAS relativa al Piano Antenne; la procedura VIA relativa all’ampliamento del depuratore in zona San Tommaso”.

Si sta fornendo, da parte del Settore, supporto ed assistenza a tecnici e cittadini nelle fasi di preparazione e nel corso dell’iter di adozione di strumenti urbanistici, anche in Variante al P.R.G., di iniziativa privata.Si sta provvedendo ad affiancare il Settore Commercio relativamente ai procedimenti afferenti lo SUAP riguardanti interventi in Variante agli strumenti urbanistici vigenti.

PIANIFICAZIONE TERRITORIALE

Il Settore ha provveduto internamente e direttamente alla predisposizione di strumenti di pianificazione territoriale quali: la redazione del Piano Particolareggiato della Spiaggia in adeguamento al Piano Regionale di gestione integrata delle aree costiere (in fase di approvazione definitiva); la predisposizione di una Variante all’area di proprietà Comunale inclusa nell’APR 32 in località Marina Palmense (iter in corso).

E’ stato infine completato con adozione ed approvazione definitiva l’iter di Variante all’Accordo di programma che riguarda il quartiere di San Michele Terra. Una procedura che ha richiesto un impegno ed una dedizione costante ed assoluta da parte dei tecnici tutti del Settore e che ritengo sia uno dei risultati di maggiore importanza raggiunti a vantaggio di tutta la collettività, ma, in maniera particolare, dagli abitanti del quartiere che finalmente possiedono uno strumento condiviso che potrà consentire loro di dotare il quartiere dei servizi attesi da anni.

IL PUNTO DELL’ASSESSORE NUNZI

“Ritengo che nell’anno appena trascorso il Settore Urbanistica ed Edilizia Privata abbia veramente svolto un grande e importante lavoro – spiega l’assessore Nunzi –  Basti dire che sono stati posti all’attenzione ed al voto del Consiglio Comunale ben 16 proposte e che non ne è mai mancata una in nessuno dei 9 Consigli Comunali tenutisi nell’anno 2018. Ben 3 procedimenti di Variante urbanistica hanno trovato avvio e conclusione nel corso dello stesso anno. Un risultato notevole per qualsiasi Amministrazione. Di tutto il lavoro svolto, di tutta la dedizione, ed anche di tutta la passione dimostrata, devo ringraziare il Dirigente Dott. Alessandro Paccapelo e tutti coloro che lavorano con lui. La disponibilità nei confronti dei professionisti e dei privati che si recano negli Uffici del Settore alla ricerca di spiegazioni, chiarimenti ed indirizzi operativi non è stata mai risparmiata. Il riscontro di obiettività ed affidabilità che ne deriva all’Amministrazione penso non abbia eguali nel passato. All’inizio di ogni anno, oltre a tracciare un bilancio dell’anno appena trascorso, ci si confronta per individuare obiettivi, a breve, medio e lungo termine, del Settore e tracciare quali potranno essere le strade da percorrere per raggiungere gli obiettivi prefissati”.

GLI OBIETTIVI FUTURI

“Tra gli obiettivi a breve termine vi è sicuramente il completamento dei procedimenti afferenti lo SUAP riguardanti interventi in Variante agli strumenti urbanistici vigenti, ed a vantaggio delle attività turistiche, artigianali ed industriali.  Obiettivo a medio termine sarà sicuramente l’avvio delle istruttorie volte all’adozione di strumenti urbanistici, anche in Variante al P.R.G., di iniziativa privata, attualmente in fase di studio progettuale da parte dei proponenti. Gli obiettivi di pianificazione, sia normativa che urbanistica, a scala urbana, sono obiettivi per la predisposizione dei quali è necessario impegnare continuativamente e direttamente gli Uffici ed i Tecnici Comunali. Obiettivi che ritengo realizzabili potrebbero essere la predisposizione del P.E.B.A. (Piano Comunale per la eliminazione delle barriere architettoniche), per la redazione del quale potrebbe risultare indispensabile (e di per sé già un grande risultato da raggiungere) l’informatizzazione del Piano Particolareggiato del centro storico ed il completamento della predisposizione del PP8, Piano Particolareggiato del Quartiere di Marina Palmense”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti