facebook twitter rss

Mengoni a RisorgiMarche,
il DopoFestival a quattro mani:
vocazione plastic-free

SARNANO - Dall'amministrazione comunale: "Un DopoFestival sempre pronto al sostegno delle comunità colpite dal sisma ed un’amministrazione comunale, insieme all’intero Paese, che si distingue anche dal punto di vista ambientale ed ecosostenibile"
Print Friendly, PDF & Email

Marco Mengoni

 

“C’è grande attesa in paese per il concerto di Marco Mengoni in programma martedì 30 luglio. Il Comune di Sarnano si sta preparando per il grande evento e sta curando l’organizzazione nei minimi dettagli per la buona riuscita”. E’ quanto fanno sapere dall’amministrazione comunale di Sarnano con in testa il sindaco Luca Piergentili.

“Le attività commerciali per il DopoFestival di RisorgiMarche – spiegano dal comune di Sarnano – rimarranno aperte fino alla mezzanotte, le attività ricettive proporranno menù tipici e degustazioni e i musei effettueranno una apertura straordinaria per concludere in bellezza la giornata. Per le vie del paese si potrà assistere a concerti e musica dal vivo.

L’evento principale del Festival, in collaborazione con la struttura tecnica di RisorgiMarche, è stato curato per la prima volta con una splendida sinergia dalle due amministrazioni comunali di Sarnano ed Amandola che in stretto contatto hanno lavorato per curare luoghi, viabilità, accessi e spazio food.

Nota di merito di questa iniziativa, è sicuramente l’utilizzo di materiale interamente biodegradabile per l’intero evento. Infatti, dove si terrà l’esibizione, tutto il pubblico presente ed i partecipanti saranno serviti con materiale ‘plastic free’. Bicchieri, utensili e bottigliette d’acqua, tutto biodegradabile e ad impatto zero.

Il sindaco di Sarnano, Luca Piergentili

L’importante iniziativa è stata organizzata e curata dalla nuova “Pro Loco Amandola” e dal “Movimento giovanile Sarnano”. Una scelta, quella dei Comuni di Amandola e di Sarnano, che di certo farà contento il protagonista di Risorgimarche, Marco Mengoni, che, ormai da diversi anni, è testimonial e sostenitore dello movimento ‘Plastic Free’.

Grazie a questo importante gesto delle due amministrazioni comunali e delle associazioni partecipanti, il Festival diventerà ancora più solidale, non solo verso le comunità colpite dal sisma del 2016, ma anche verso l’ambiente ed il pianeta. Aiutare la rinascita delle popolazioni in difficoltà ed allo stesso tempo smuovere le coscienze e diffondere un messaggio sempre più attuale: proteggere e custodire il nostro pianeta, che è anche la nostra casa ed è la nostra fonte di vita .

Un DopoFestival sempre pronto al sostegno delle comunità colpite dal sisma ed un’amministrazione comunale, insieme all’intero Paese, che si distingue anche dal punto di vista ambientale ed ecosostenibile”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X