facebook twitter rss

Franchellucci alla guerra sulla Bandiera Blu negata: “Sconcertanti le motivazioni del no”

PORTO SANT'ELPIDIO - Arrivata la lettera della Fee con le motivazioni dell'esclusione:"Sull'impianto di depurazione hanno scritto castronerie, pretendo un incontro a Roma"
Print Friendly, PDF & Email

di Pierpaolo Pierleoni

A Porto Sant’Elpidio si aspettava da tempo una motivazione formale sulla mancata Bandiera blu, negata per il 2019 dopo 11 assegnazioni consecutive. Ma la lettera di spiegazioni arrivata ieri a palazzo comunale non ha contribuito a fare chiarezza, anzi ha fatto scattare gli amministratori, che contestano la decisione. Una lettera, quella arrivata il 18 settembre, che era stata inviata in realtà lo scorso 30 luglio, ma a quanto pare, per problemi della Pec della Fee, è stata recapitata solo 24 ore fa.

Nella missiva, il presidente Claudio Mazza spiega che “la sommatoria dei punteggi ottenuti nelle singole tematiche, così come emerso dalla documentazione allegata all’istruttoria, ha portato ad un risultato finale inferiore a quanto stabilito per l’ottenimento della Bandiera Blu”. Fin qui, un’ovvietà. Nella seconda parte si spiega che “in particolare, il risultato negativo è dipesa da una valutazione complessivamente negativa dell’analisi delle acque di balneazione di competenza al Comune, sui quali si calcola il 95° percentile sugli ultimi 4 anni per stabilire la classe di qualità. Tale classe di qualità, per diversi punti, non risulta conforme a quanto richiesto dai criteri e della procedura del Programma Bandiera Blu. Inoltre, un punteggio molto basso è stato assegnato per la sezione D del questionario relativa alla depurazione delle acque”.

Secondo il sindaco Nazareno Franchellucci, “sulla valutazione delle acque di balneazione viene data un’analisi complessivamente negativa. Porto Sant’Elpidio da sempre ha tratti di acque con categoria eccellente, ed altri con valutazione buona e sufficiente. Di fatto ci si dice che si è stretta la vite e quelle realtà come la nostra con questa situazione non riceverebbero il vessillo. Torniamo alla solita storia dei fossi che arrivano dall’interno, non dal nostro comune che è super monitorato. Gli sversamenti in passato hanno determinato la necessità di emanare ordinanze di divieto temporaneo di balneazione. Vorrei ricordare che quest’anno, da maggio a settembre, non abbiamo mai avuto una sola analisi non conforme e non ho mai dovuto firmare ordinanze di divieto temporaneo di balneazione”.

Ma è sull’ultimo passaggio della lettera, relativo agli impianti di depurazione, che il primo cittadino strabuzza gli occhi. “La seconda questione desta tutto il nostro sconcerto. Non si capisce cosa vogliano dire. Porto Sant’Elpidio è dotata di uno dei migliori impianti di depurazione non solo delle Marche, ma della costa Adriatica. Abbiamo chiamato per chiedere spiegazioni, ci hanno detto che noi avremmo un depuratore non terziario, ma solo legato a trattamenti primari e secondari. E’ una castroneria assoluta, noi abbiamo un depuratore che effettua anche i trattamenti terziari e, ripeto, è uno dei migliori della nostra costa. Noi abbiamo archiviato ormai il 2019, ma di interrogativi ne rimangono molti, anche perchè si scrivono cose non vere”.

In conclusione, Franchellucci assicura “un approccio collaborativo, vogliamo approfondire tutte le questioni. Ora più che mai pretenderò un incontro con la Fee a Roma, per chiarire anche questo aspetto sul depuratore, che sicuramente sarà chiarito e si rivelerà una errata lettura dei documenti. Ad oggi la questione tecnica di esclusione dalla Bandiera blu è tutt’altro che chiusa. Questo ci rende fiduciosi di poterla riottenere a breve o medio termine. La nostra città non ha nulla da invidiare per qualità delle acque ad altre città che hanno avuto il vessillo anche per il 2019, ma che quest’anno hanno emesso fior di ordinanze per vietare la balneazione in determinati periodi. Non faccio complottismo. A me le altre città non interessano, mi interessa la mia”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti