facebook twitter rss

Fermana, Paolo Ginestra
ad un passo dal ritorno

SERIE C - Sembra fatta per il rientro in gialloblù del portiere, oggi al Notaresco (capolista serie D). Dopo un primo rifiuto un mese fa, sia della società abruzzese sia del giocatore, il dg Conti sarebbe tornato alla carica offrendo un biennale che potrebbe essere firmato molto presto
Print Friendly, PDF & Email

Paolo Ginestra

 

di Paolo Bartolomei

FERMO – La notizia, diffusasi per la prima volta quasi un mese fa, inizialmente è stata smentita dai dirigenti del San Nicolò-Notaresco (il dg Alfredo Natali e il ds Paolo D’Ercole) che l’hanno fatta passare addirittura per una bufala, dichiarando che in ogni caso per nessun motivo si sarebbero privati del portierone, il quale anche ai giornalisti locali diceva di non sapere di alcuna proposta e confermava che non avrebbe lasciato il club teramano.

In realtà si viene a sapere oggi che un primo sondaggio da parte della Fermana c’era stato davvero, ottenendo però solo il rifiuto dalla società abruzzese, che fece il possibile per mantenere segreta la notizia, visto anche il momento d’oro del Notaresco in testa alla classifica, posizione dovuta in buona parte anche ai meriti del portiere, come fu molto probabilmente per l’analogo piazzamento della Fermana un anno fa in testa alla serie C.

In un secondo momento però, piu di una settimana fa, la Fermana è tornata all’attacco, a quanto pare rilanciando e cioè offrendo un contratto biennale al giocatore che per questo motivo si sarebbe convinto. Secondo indiscrezioni quella di domani a Giulianova dovrebbe essere l’ultima partita di Ginestra con i rossoblù. Non resta che attendere la prossima settimana per vedere se ci saranno sviluppi concreti.

Paolo Ginestra il prossimo febbraio compie 41 anni (è nato praticamente un anno dopo Gianluigi Buffon) e, come per il portierissimo della Juve, nonostante l’eta, chi lo ha visto giocare anche in questi ultimi mesi dice che è ancora in ottima condizione. Il suo procuratore è Samuele Sopranzi.

Di sicuro è un gran portiere tra i pali ma anche dalla grande personalità in aerea di rigore, al punto da dare sicurezza a tutto il reparto difensivo, questo è quello che abbiamo visto a Fermo un anno fa.

Storia curiosa quella di Ginestra, arrivato alla Fermana due anni fa per fare il secondo del portiere under Valentini, quindi più con la funzione di “chioccia” e di dispensatore di consigli (praticamente l’anticamera del preparatore dei portieri) e difatti nel primo anno collezionò solo 4 presenze.

Poi un anno fa l’infortunio a Valentini in precampionato ha costretto la Fermana a schierarlo titolare sin dall’inizio della stagione, che dopo appena due mesi vedeva inaspettatamente la squadra canarina in testa alla classifica, con soli 4 gol subiti nelle prime dieci gare e solo 14 nelle prime 19 gare che poi sono state anche le uniche giocate da Ginestra perché dalla prima del girone di ritorno, a Verona, il guardiano nato a Pergola è stato sostituito dal giovane Marcantognini per scelta tecnico-societaria che si sicuro non deve essere piaciuta molto a Ginestra e forse anche a buona parte della tifoseria.

Le strade della Fermana e del portiere a giugno si sono separate e adesso potrebbero incontrarsi di nuovo.

 

ARTICOLI CORRELATI

I tanti perché della Fermana, pensando al Rimini


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X