facebook twitter rss

Ponte sul fiume Ete, dalla Regione
il contributo per la ricostruzione

BELMONTE PICENO - La struttura, crollata in seguito alle abbondanti piogge cadute il 27 luglio 2014, verrà ricostruita con fondi marchigiani: 200.000 euro spalmati su due anni, 50.000 nel 2020 per la fase preparatoria e la progettazione e 150.000 nel 2021 per l'effettiva esecuzione dei lavori. La soddisfazione del sindaco Ivano Bascioni
Print Friendly, PDF & Email

 

Assegnato dalla Regione Marche un contributo straordinario di 200.000 euro al Comune di Belmonte Piceno per la ricostruzione del ponte sul fiume Ete, precisamente sulla strada che collega Belmonte Piceno a Monsampietro Morico.

Il ponte subì un crollo strutturale in seguito alle abbondanti piogge del 27 luglio 2014.

Quel giorno, un’autentica bomba d’acqua si è abbattuta sul territorio in esame causando, oltre il crollo del ponte stesso, un evento alluvionale a Servigliano e tanti altri disagi.

Il fiume, normalmente con una piccola portata, si è ingrossato a dismisura, tanto che il livello superò la carreggiata stradale. L’enorme quantità d’acqua trascinò con se tanto materiale, soprattutto alberi che furono sradicati dalla loro sede e contribuirono all’ostruzione del normale scorrimento del corso del fiume, causando inevitabilmente il crollo.

Il contributo di 200.000 euro, sarà spalmato su due anni: 50.000 nel 2020 per la fase preparatoria e la progettazione e 150.000 nel 2021 per l’effettiva esecuzione dei lavori. “Un ringraziamento all’assessore al bilancio Fabrizio Cesetti che si è fatto promotore dell’istanza del Comune di Belmonte Piceno intercedendo presso la Regione Marche e il presidente Luca Ceriscioli, risolvendo un grave problema di viabilità della Provincia di Fermo” ha dichiarato il sindaco di Belmonte, Ivano Bascioni.

 

Fotogallery

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X