facebook twitter rss

“Hanno trasformato un ospedale
in un’eccellenza”, il ‘grazie’
di un paziente all’Urologia del Murri

LETTERE AL DIRETTORE - Il paziente: "Sono stato sottoposto ad intervento di glandulectomia e linfoadenectomia inguinale bilaterale con risultati molto buoni. Dopo mesi di buio, stress e di ansia ritornerò a vivere la mia vita con un'ottica diversa e con più tranquillità"
Print Friendly, PDF & Email

L’ospedale di Fermo

La lettera di ringraziamento di Pasquale Curella a tutto il reparto di Urologia dell’ospedale Murri di Fermo. Curella ha inoltrato la sua lettera alla redazione di Cronache Fermane.

Riceviamo e pubblichiamo:

Sono stato sottoposto ad intervento di glandulectomia e linfoadenectomia inguinale bilaterale con risultati molto buoni. Dopo mesi di buio, stress e di ansia ritornerò a vivere la mia vita con un’ottica diversa e con più tranquillità. Un particolare ringraziamento al prof. Yehia, primario del reparto di urologia dell’ospedale Murri di Fermo e alla sua equipe composta dalla dottoressa Tombolini e dai dottori Tucci, Catanzariti, Leone, Ettamini, Cordari e a tutto il personale infermieristico e al personale Oss che hanno saputo trasformare un piccolo ospedale di provincia in una eccellenza per la prevenzione e cura delle malattie dell’apparato urinario. Mi scuso, ovviamente, se ho dimenticato qualcuno. Un grazie immenso a mia moglie e ai miei figli Maila e Massimiliano.
Pasquale Curella“.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti