facebook twitter rss

Dallo spaccio all’estorsione:
arresti e denunce dei carabinieri

CRIMINI - In azione i carabinieri delle stazioni di Monte Urano, Porto San Giorgio e Petritoli
Print Friendly, PDF & Email

Due arresti e altrettante denunce, quelli che figurano nel report delle attività investigative svolte nelle ultime ore dai carabinieri della compagnia di Fermo.

“I carabinieri della stazione di Monte Urano – spiegano, infatti, dalla compagnia di Fermo – hanno accertato che un cittadino sottoposto all’affidamento in prova ai servizi sociali, nonostante sottoposto a tale obbligo da parte dell’autorità giudiziaria, continuava la sua attività di spaccio di sostanza stupefacente. Per tale motivo hanno richiesto e ottenuto l’aggravio del provvedimento che ha consentito di arrestare l’uomo e associarlo alla casa circondariale di Fermo.

I carabinieri della stazione di Porto San Giorgio, invece, hanno proceduto all’arresto di un minore condannato in via definitiva per i reati di estorsione e rapina, commessi tra il 2019 e il 2020. Il minorenne è stato associato in un istituto di custodia minorile. I carabinieri di Petritoli, infine, a conclusione di una indagine di un furto in abitazione commesso ai danni di un cittadino del luogo dove i malfattori hanno trafugato un televisore e un contenitore di olio, sono riusciti ad identificare gli autori del furto, anche esaminando le immagini del sistema di video sorveglianza. Le due persone un uomo e una donna, entrambi pregiudicati sono residenti in Abruzzo”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti