facebook twitter rss

Romitelli: “Nessuna crisi di maggioranza, volevamo mettere insieme tutte le civiche, ma il progetto non è andato in porto”

PORTO SANT'ELPIDIO - L'assessore racconta i retroscena di un incontro con le altre liste di maggioranza:"Nessuna intenzione di creare difficoltà a Sindaco e amministrazione, abbiamo tentato di raggruppare tutte le civiche in un unico soggetto, ma non c'erano le condizioni per farlo"
Print Friendly, PDF & Email

“Non c’è mai stata alcuna intenzione di destabilizzare la maggioranza. C’è stato un tentativo, questo sì, di raccogliere tutte le liste civiche in un solo gruppo, anche guardando al futuro, ma non è andato in porto”. E’ la puntualizzazione dell’assessore Vitaliano Romitelli, figura di punta della lista Civico impegno, su una riunione svolta qualche tempo fa tra le forze civiche della maggioranza a Porto Sant’Elpidio. Nessuna ostilità verso il sindaco Nazareno Franchellucci, insomma, nè un intento di picconare la coalizione di centrosinistra. “Abbiamo parlato anche dei temi amministrativi e delle problematiche della città, questo mi sembra naturale – spiega Romitelli – La riunione di cui si è parlato non si è svolta poco prima di Natale, ma diverso tempo più indietro. Non c’è mai stata l’intenzione di mettere in discussione nè il sindaco Franchellucci, nè la maggioranza di cui facciamo parte. Sono state invitate a partecipare tutte le liste civiche della coalizione, compresa La città del fare, che però non era presente alla riunione”.

Non era, secondo l’assessore alla sicurezza, una verifica di maggioranza, ma “un confronto improntato a guardare avanti, anche al futuro dopo la fine del secondo mandato del sindaco Franchellucci. Credo che fare politica non sia improvvisazione, bisogna programmare per tempo. Abbiamo parlato per capire se ci fossero le condizioni per lavorare alla costituzione di un unico movimento, per raccogliere tutte le esperienze delle diverse liste civiche che fanno parte della maggioranza. Le condizioni per costruire un progetto condiviso, per varie ragioni, non si sono create – conclude Romitelli – quindi ogni gruppo andrà avanti per la sua strada. Non c’è mai stato l’intento di mettere in difficoltà l’attuale amministrazione. Per il futuro si vedrà, di certo, chi come me ha sempre militato nel centrosinistra, non potrà mai stare a destra, ma solo in un progetto politico che rispecchi i valori in cui mi riconosco”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X