facebook twitter rss

Estinto il focolaio Covid al Sassatelli,
il presidente: “Pronti a riprendere l’attività,
nel ricordo di chi non ce l’ha fatta”

FERMO - "In questo momento di serenità ritrovata non posso esimermi dal ricordare quegli ospiti che hanno dovuto soccombere all'insidia del virus. Esprimo per essi un ricordo ed un rimpianto e ai loro cari la vicinanza affettuosa a nome mio personale, del Consiglio di Amministrazione e del personale dipendente"
Print Friendly, PDF & Email

Mario Liberati

 

“Con soddisfazione e spirito sollevato comunico che si è chiusa una lunga fase particolarmente difficile della secolare storia della Casa di Riposo Sassatelli. Dopo la dichiarazione da parte dell’ASUR dell’estinzione del focolaio Covid e la lettera del Comune di Fermo con la quale si autorizza la ripresa dell’ospitalità per 40 soggetti in Casa di Riposo e di altri 60 nei reparti Demenza e Residenza protetta, il Sassatelli può riprendere la sua ordinaria attività”. Inizia così l’annucio del presidente della Casa di Riposo Sassatelli di Fermo Mario Liberati. Parole di speranza che arrivano dopo mesi drammatici in cui la residenza per anziani ha dovuto affrontare in focolaio Covid e tutte le sue pesanti e drammatiche ripercussioni.

Il presidente Liberati spiega quelle che saranno i prossimi passaggi: “Con l’ASUR nei prossimi giorni saranno gradualmente autorizzati a rientrare gli ospiti dichiarati guariti che temporaneamente erano stati trasferiti in residenze idonee alla cura delle positività Covid. Nei limiti dei posti eventualmente disponibili potranno essere accolti anche nuovi ospiti. In questo momento di serenità ritrovata non posso esimermi dal ricordare quegli ospiti che hanno dovuto soccombere all’insidia del virus. Esprimo per essi un ricordo ed un rimpianto e ai loro cari la vicinanza affettuosa a nome mio personale, del Consiglio di Amministrazione e del personale dipendente. Nei primissimi tempi della ripresa dell’attività agli addetti nei diversi settori operativi saranno richiesti sacrifici e dedizione. L’Amministrazione farà tutto quanto in suo potere per venire incontro alle difficoltà e perché si possa tornare presto alla consueta attività”.

Presidente Liberati che aggiunge: “Ringrazio caldamente quanti, compresi i militari, si sono prodigati nei momenti difficili per assicurare al meglio delle possibilità del momento la funzionalità del Sassatelli. In fine raccomando fermamente a ciascuno di essere in tutti i modi attento e prudente nei comportamenti, all’interno ed all’esterno del Sassatelli, per evitare spiacevoli inconvenienti. Auguro calorosamente che in breve tempo tutti, ospiti, familiari, personale ed amministratori possano riprendere insieme, senza mascherine ed altri impedimenti o vincoli, la possibilità di un’esistenza serena e condivisa”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti