facebook twitter rss

Cacciari, Veneziani, Crepet, Lipperini e Tancredi: ecco i cinque ospiti d’eccezione di “Fermo sui libri”

FERMO - Quattro incontri, cinque personaggi ed un nuovo fil rouge legato alla visione di Kairòs, una parola greca che indica il tempo perfetto, il momento giusto in cui si partoriscono pensieri, parole e opere buone. Ingresso gratuito e prenotazione obbligatoria sia per Villa Vitali sia per la nuova location di Cortile Gigliucci. In caso di pioggia gli eventi saranno trasmessi in streaming dalla Sala dei Ritratti
Print Friendly, PDF & Email

 

di Leonardo Nevischi

Dopo lo stop forzato di un anno fa a causa della pandemia, quest’anno la sesta edizione della rassegna ‘Fermo sui libri’ è pronta a fare il suo ritorno con un programma ricco e denso di contenuti e di spunti di riflessione. Si partirà mercoledì 7 luglio nella splendida cornice di Villa Vitali e si terminerà il 6 agosto nella nuova location di Cortile Gigliucci. Saranno quattro gli incontri dedicati alla rassegna della letteratura e del pensiero e tra i cinque ospiti d’eccezione ci saranno Massimo Cacciari, Marcello Veneziani, Paolo Crepet, Loredana Lipperini e Lucia Tancredi. Per tutti i relatori il fil rouge sarà quello legato alla visione di Kairòs, una parola greca che indica il tempo perfetto, il momento giusto in cui si partoriscono pensieri, parole e opere buone.

“I cinque ospiti ci aiuteranno a comprendere il tema del kairos attraverso la qualità delle loro proposte e della loro autorevolezza – ha esordito l’assessore alla cultura di Fermo, Micol Lanzidei, introducendo l’iniziativa di ‘Fermo sui libri’ -. Visto il periodo storico attraversato dal mondo in questo anno e mezzo, non potevamo non con concentrare la nostra attenzione sul tema del tempo qualitativo. La sesta edizione della rassegna sui libri non si pone solo come mero programma di scrittori e opere, ma proprio come grande opportunità con cui il pensiero e la cultura ci vengono in soccorso attraverso l’intermediazione di filosofi, scrittori, giornalisti e psichiatri”.

Dello stesso avviso la direttrice della biblioteca Romolo Spezioli, Maria Chiara Leonori, che si è detta “entusiasta di poter riabbracciare l’evento di punta di Fermo in materia di promozione di libri. Fa piacere far riassaporare alla città l’amore per i libri e per le storie proprio in questo periodo che segna la ripartenza post pandemia”.

Una pandemia che inevitabilmente ha lasciato il dovere di aprire un dibattito sul tempo. “Mi sembrava il momento opportuno per una riflessione sul tempo – spiega appunto Oriana Salvucci, direttrice artistica della rassegna che ha così raccontato il fil rouge di ‘Fermo sui Libri 2021’ ed ha sottolineato come questo sia il momento giusto per parlare di tempo di qualità -. Il kairos si distingue dal Krónos (il tempo logico e consequenziale); esso è il tempo interiore che con lentezza ci permette una riflessione. Questa riflessione ci deve portare a cambiare il nostro rapporto con la vita così come sarebbe dovuto accadere dopo la pandemia, quando invece è prevalsa la voglia di tornare alla frenetica normalità scandita dal calendario e dalle lancette dell’orologio”. 

A questi e molti altri spunti di riflessione cercherà di rispondere il filosofo Massimo Cacciari, che il 2 luglio, alle ore 21.15 a Villa Vitali, inaugurerà un dialogo col pubblico dal titolo ‘Kairòs, forme della temporalità‘. A seguire il 21 luglio, alle ore 21.15, presso il Cortile Gigliucci, il giornalista Marcello Veneziani cercherà di chiarire i quali sono stati i momenti cairologici della nostra società negli ultimi secoli di storia in un intervento dal titolo ‘Quel fiore che sfida il tempo’. Il 28 luglio, alle ore 21.15 presso Villa Vitali, il provocatorio intervento dello psichiatra e sociologo Paolo Crepet, dal titolo ‘Oltre la tempesta’ che alluderà al momento di transito dopo le difficoltà legate alla pandemia e a concludere l’epifanico dialogo fra Loredana Lipperini e Lucia Tancredi, presso il Cortile Gigliucci alle 21.15, titolato ‘La notte si avvicina’.

L’ingresso sarà gratuito ma con prenotazione obbligatoria sia per la partecipazione a Villa Vitali sia per quella nella nuova location di Cortile Gigliucci, che avrà un massimo 90 posti a disposizione. In caso di pioggia gli eventi saranno trasmessi in streaming dalla Sala dei Ritratti del Palazzo dei Priori.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti