facebook twitter rss

“Mare–monti, mai valutata una variazione del tracciato?”, Italia Viva P.S.Giorgio chiede la modifica del progetto

INFRASTRUTTURE - "C'è un'altra domanda che ci poniamo, perché la giunta regionale ci obbliga ad avere la terza corsia da Porto Sant' Elpidio a Pedaso e lascia la possibilità di scegliere tra la terza corsia e l'arretramento dell'A14 alle comunità da Pedaso a San Benedetto?"
Print Friendly, PDF & Email

“Mare – monti è stata mai valutata la modifica del tracciato?”. Italia Viva Porto San Giorgio chiede una modifica del progetto.

“Far partire l’infrastruttura da Santa Maria a Mare (Fermo) salendo per il fiume Ete per poi uscire a Grottazzolina e riprendere il percorso originale verso Amandola, sarebbe sicuramente la soluzione più vicina alle esigenze del territorio Fermano. In questo modo – spiegano Nicola Ferranti, Giacomo Fagiani e Massimo Pompei, di Iv Porto San Giorgio – non verrebbe escluso il sud della provincia, che insieme alla realizzazione di una logistica correlata come il prolungamento della Mezzina e terza corsia o l’arretramento dell’A14 (quindi al raddoppio della statale adriatica) vedrebbe il proprio territorio fornito di una rete viaria all’altezza”.

“Inoltre – proseguono da Iv – la costruzione del nuovo ospedale di Fermo cambierà la viabilità stradale della provincia, e escludere da questa importante opera Porto San Giorgio, comune con un’elevata densità abitativa per chilometro quadrato, ci sembra assurdo, senza considerare che il comune rivierasco assieme a Marina Palmense e Salvano continuano la loro crescita edilizia a differenza di altri Comuni, mantenendo però le stesse strade. Senza una modifica del tracciato sarà penalizzato anche ­il turismo locale che verrà stravolto vedendo Porto San Giorgio sempre più isolata e stretta tra la morsa di Civitanova Marche e San Benedetto del Tronto. Sapere che il nuovo governo regionale sia disponibile alla realizzazione di questa vitale infrastruttura per il Fermano ci rende soddisfatti, ma serve un impegno concreto anche da parte di altri partiti politici locali, penso al segretario locale di FdI Morese o il consigliere delle Lega Marinangeli e farebbe piacere conoscere le loro posizioni in merito alla modifica del tracciato. C’è un’altra domanda che ci poniamo, perché la giunta regionale ci obbliga ad avere la terza corsia da Porto Sant’ Elpidio a Pedaso e lascia la possibilità di scegliere tra la terza corsia e l’arretramento dell’A14 alle comunità da Pedaso a San Benedetto? Noi ci siamo già espressi a favore dell’arretramento”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti