facebook twitter rss

Fermo, in arrivo un network di Ambassador City. Cerretani: «Promuovere cultura e competenze locali»

FERMO - Questa mattina, presso il Caffè Letterario, l’assessora al turismo, Annalisa Cerretani, ed il dirigente comunale delle attività produttive e del lavoro, Gianni Della Casa, hanno annunciato l’avvio di un network volto a congiungere i fermani doc residenti all’estero.
Print Friendly, PDF & Email

 

di Alessandro Luzi

A Fermo fermentano nuovi progetti per il settore turistico e non solo. Infatti questa mattina, presso il Caffè Letterario di Fermo, l’assessora al turismo, Annalisa Cerretani, ed il dirigente comunale delle attività produttive e del lavoro, Gianni Della Casa, hanno annunciato l’avvio di un network volto a congiungere i fermani doc residenti all’estero. Un esempio è Igor Iacopini, titolare del prestigioso ristorante londinese Rosso di Sera, presente alla conferenza. «Ci sono diversi cittadini fermani che, grazie ai loro talenti, hanno avuto successo e sono diventati personaggi stimati – fa sapere la Cerretani -. L’idea è di Azzurra Maria Solbi, manager foramtion e scrittrice di fermana, attualmente residente a Milano. Stiamo lavorando in sinergia, insieme anche ai tecnici comunali, per realizzarla. L’intento è quindi di creare un network di City Ambassador fermani per promuovere lo scambio culturale e turistico. Inoltre può rappresentare un importante ponte di collegamento per le attività produttive e per le politiche del lavoro. L’amministrazione comunale offrirà un’investitura a tutti gli Ambasciatori e Ambasciatrici». Quindi non solo promozione del territorio all’estero ma l’attenzione è rivolta anche a rafforzare il collegamento tra il territorio fermano e altre zone d’Europa dal punto di vista lavorativo. In collegamento da Roma è intervenuto anche il consigliere regionale, Andrea Putzu: «Questo progetto è un’opportunità in più dal punto di vista turistico e costituirebbe un hub per la nostra Regione volto alla promozione delle nostre eccellenze all’estero. Igor testimonia che anche a Londra si può essere marchigiani. È progetto ancora in fase preliminare ma l’amministrazione regionale garantirà il supporto per realizzarlo». «Il ruolo dei City Ambassador consisterà nel partecipare ad una serie di eventi, forum, meeting su temi e opportunità riguardanti il territorio – spiega Della Casa -. Stiamo mappando i nati a Fermo che sono eccellenze nel loro settore di riferimento in modo da coinvolgerli attivamente nella generazione di idee per la promozione della città. Questo andrebbe a favorire uno scambio di competenze specifiche da mettere a fattor comune per la creazione di progettualità attrattive e di valorizzazione. Con tali occasioni di incontro e diffusione di conoscenza si instaureranno dei canali vivi e attivi con la città. Quindi di fatto rappresenta un’opportunità di business, come per esempio nel caso di Igor». Il team di lavoro, oltre che dall’assessora Cerretani e dal dirigente comunale Della Casa, è formato anche da Azzurra Maria Sorbi, Letizia Cesetti e Paola Gattafoni.

Igor Iacopini è una testimonianza diretta di “fermani doc”: «Mi sono formato nelle Marche e poi ho deciso di avviare un nuovo brend a Londra, ovvero Rosso di Sera. Voglio sempre mantenere il contatto con la regione e infatti, dal punto di vista professionale, comunico costantemente con le Marche. Ho decine di collaborazioni avviate con le imprese marchigiane. Importiamo soprattutto carni, latticini e verdure. Pertanto questo network sarà rappresenterà un’opportunità anche per gli imprenditori del fermano e non solo». Ovviamente le ripercussioni della Brexit sono ricadute anche sulla sua attività: «Molti giovani italiani hanno deciso di lasciare l’Inghilterra. Il nostro obiettivo è anche di ripescarli in quanto vogliamo veicolare ai nostri clienti l’atmosfera del territorio marchigiano. Quindi oltre all’aspetto culinario vogliamo raccontare le Marche con la gente del luogo. A breve apriremo un nuovo locale in uno dei più prestigiosi quartieri residenziali di Londra, quindi dobbiamo incrementare la nostra squadra di lavoro. È una grande opportunità». Igor sarà a Fermo il 4 aprile in occasione di Tipicità. Parteciperà anche Azzurra Maria Sorbi che ha concluso la conferenza narrando la sua esperienza formativa e professionale: «Le radici hanno un certo valore e vanno trasmesse in ogni luogo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti