facebook twitter rss

“Pugno di ferro” della polizia:
due arresti in mezz’ora, un uomo
tenta la fuga: segnalato

COSTA FERMANA - Nelle giornate di mercoledì e giovedì 73 vetture e 97 persone controllate. Elevati anche 6 verbali al codice della strada. Controlli a raffica tra Fermo, Porto Sant'Elpidio e Porto San Giorgio
Print Friendly, PDF & Email

Controlli extra per gli agenti del commissariato di polizia di Fermo. Mercoledì e ieri, infatti, la polizia ha deciso di intensificare i servizi straordinari di controllo del territorio, nei territori dei comuni di Porto San Giorgio (Stazione ferroviaria, piazza Gaslini e piazza Mentana), di Fermo (località Lido Tre Archi) e Porto Sant’Elpidio (statale Adriatica 16 e zona confinante con Lido Tre Archi), con l’impiego del personale della Polizia di Stato del Commissariato di Fermo, insieme a due pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Pescara ed una della Polizia Stradale.

Ecco i risultati dell’attività:
Veicoli controllati 73;
Persone controllate 97
Verbali al Codice della Strada n.6;

“Il 18 aprile, alle ore 22, a Lido Tre Archi, in via Moro, i poliziotti – fanno sapere dalla questura – ha tratto in arresto un cittadino di nazionalità albanese, B.I. in quanto, a seguito di controllo su banca dati interforze è risultato essere destinatario di un provvedimento di esecuzione di ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Fermo e perché rientrato illegalmente nel territorio nazionale.

Alle 22.30, un cittadino di nazionalità marocchina, M.A. è stato arrestato in quanto da un controllo su banca dati interforze è risultato oggetto di provvedimento di espulsione emesso dal Tribunale di Sorveglianza di Macerata.

Il giorno successivo, a Porto San Giorgio, in via Tombolini, alle 14.30 è stato segnalato un uomo che, alla vista della polizia, si è dato alla fuga ma, prontamente bloccato dagli agenti, è stato accompagnato al commissariato e segnalato in base alla normativa in materia di stupefacenti”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti