facebook twitter rss

Renato Rocchetti, dalla pista di gara
arrivano nuovi avvincenti risultati

ATLETICA - Ancora una volta in luce Martina Cuccù, a lasciare il segno in primis negli 80 metri ad ostacoli. Al suo fianco tante altre giovani promesse riconducibili anche alla Tam Porto San Giorgio-Osimo-Corridonia
mercoledì 16 maggio 2018 - Ore 19:49
Print Friendly, PDF & Email

La Cuccù agli ostacoli

PORTO SAN GIORGIO – Sono partiti i campionati di società cadetti e l’Atletica Sangiorgese Renato Rocchetti ha messo in mostra i suoi gioiellini, prima tra tutti la super Martina Cuccù, che ha firmato l’ennesimo record regionale.

È già il secondo che l’atleta sangiorgese stabilisce all’aperto, dopo una lunga serie di primati, ottenuti nella stagione al coperto e nella stagione passata. Stavolta Martina ha fermato il cronometro a 11’’50 negli 80 m ostacoli, abbattendo di 27 centesimi il record che le apparteneva dal luglio 2017 e centrando la miglior prestazione italiana dell’anno. Ma la specialista delle prove multiple è stata anche autrice di un exploit nella velocità: 9’’97 nei 60 m, anche qui miglior prestazione italiana dell’anno.

La sorella minore, Francesca Cuccù, ha dominato i salti in estensione: 5,20 nel salto in lungo e 10,28 nel triplo. Tra i cadetti, un bel miglioramento ha portato Simone Guidotti alla vittoria nel salto in lungo, con un balzo oltre il muro dei 6 metri.

La Rastelli in pista

In casa Tam Porto San Giorgio – Osimo – Corridonia sono partite forte le allieve. Greta Rastelli, nonostante condizioni meteo difficili, ha centrato il personal best nei 100 m, 12’’19 e vittoria, e nei 200 m, 25’’52. Angelica Ghergo ha volato sul giro di pista con ostacoli, chiuso in 1’02’’99. A Benedetta Trillini è bastata la misura di 1,60 m per imporsi nel salto in alto; Irene Pasaresi si è imposta nei 100 m ostacoli, 15’’34, mentre per Lucia Crosta è arrivato il primo posto nei 2000 m siepi, con il tempo di 8’07’’17; Alena Binni ha avuto ragione delle avversarie nel triplo (11,24 m). Prime al traguardo anche le due staffette, la 4×100 m con le frazioniste Trillini, Rastelli, Binni e Santinelli (49’’63) e la 4×400 m, corsa da Tonti, Pesaresi, Crosta e Ghergo (4’10’’77). Al maschile, da segnalare le prestazioni di Simone Romagnoli, primo al traguardo dei 110 m ostacoli in 15’’23, e Lorenzo Falappa, salito a 1,86 m per vincere la prova dell’alto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X