facebook twitter rss

Dalla montagna al mare,
miss Russia se ne va
ma con il Fermano nel cuore

FERMANO - Si è conclusa la vacanza nel Fermano della bellissima Kristina Mikhalikhina
Print Friendly, PDF & Email

Che i nostri territori affascinassero da anni gli sguardi dei turisti stranieri è già noto ed infatti ieri la bellissima Miss Russia 2018 Kristina Mikhalikhina ha dichiarato di lasciare “a malincuore la nostra terra della quale – raccontano alcuni suoi conoscenti, con la miss in giro per il Fermano – ha particolarmente gradito  la serata offerta a tutto il suo staff dal ristorante Il Cala Maro dove i titolari della nuova gestione appena avviata hanno regalato ottima qualità gentilezza e professionalità in un ambiente elegante e sobrio.

Nel suo ultimo giorno di vacanza nella marca fermana ha voluto godere pienamente della bellezza di questi luoghi ed insieme ai suoi inseparabili amici,  tra cui un’insegnante universitario di italiano a Mosca, si è lasciata guidare alla scoperta dei nostri territori. Hanno infatti fatto un’escursione al lago di Gerosa dove hanno dove hanno ammirato il piccolo lago artificiale incastonato nei nostri monti Sibillini per poi lasciarsi coccolare dal sole in un giro in  barca a vela di 14 metri dalla quale hanno ammirato i paesaggi, la città di Porto San Giorgio e  le sue spiagge dalla sabbia fine e dei complessi medievali che digradano verso il mare. Un’escursione – continuano – al largo gentilmente offerta da un’amico fermano. La serata è poi proseguita in uno degli agriturismi più caratteristici della zona L’Oasi di Pierino dove la reginetta russa ha apprezzato i colori della natura, l’imponenza degli olivi secolari,  i sapori dai gusti tradizionali di chi con dovizia e amore prepara i propri piatti. Hanno scelto come sempre di accompagnare tutta la cena con il loro vino preferito il rosso piceno Baruk delle Cantine Ortenzi di Fermo. La serata si è conclusa con il bagno in piscina sotto un manto di stelle”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti