facebook twitter rss

A 14 anni dal grandissimo successo del primo film, “Gli Incredibili” tornano sul grande schermo

Per gli appassionati di cinema la recensione di Eraldo Di Stefano
martedì 25 Settembre 2018 - Ore 18:04
Print Friendly, PDF & Email

Quattordici lunghi anni da quando la commedia animata di supereroi scoppiò nei cinema, ma quando i fan del primo famoso film della Pixar si siedono in sala, sembra che il 2004 sia soltanto ieri.

Un film precursore che affronta temi seri come l’importanza della famiglia e il lato oscuro dell’adorazione dell’eroe con tutto ciò che viene visto come super.

Il film riprendere esattamente dove ci aveva lasciato, con l’arrivo di un nuovo cattivo da sottoterra, il Minatore, ed è da qui che inizia il sequel, con tutta la famiglia impegnata a combatterlo: Elastigirl, alias Helen Parr, e Mr. Incredibile, Robert “Bob” Parr, sono intenti ad impedirgli di svaligiare la banca di Metroville.

Il loro scontro con il Minatore attira l’attenzione di Winstor Deavor e sua sorella Evelyn, i quali vogliono riportare alla luce i supers, sfruttando le loro capacità commerciali per influenzare l’opinione pubblica a loro favore. Per fare questo, vogliono arruolare Elastigirl come la punta e lasciando un po’ in disparte Mr. Incredibile. Questo si traduce in un papà che rimane più a casa e che offre agli spettatori tutti i vari tentativi di gestire la famiglia: dal romanticismo adolescenziale della figlia, ai compiti di matematica di Flash, fino alla manifestazione dei poteri di Jack-Jack.

Nel frattempo Elastigirl fa il suo incontro con il cattivo del film, l’Ipnotizzaschermi, e come nel primo film, le sequenze di azione e combattimento sono divertenti e avvincenti per tutte le età.

Tra sfide casalinghe e sfide di supercattivi, Mr. Incredibile e signora si destreggiano lasciando divertito e soddisfatto il pubblico alla fine del film. D’altronde, se hai apprezzato il primo film, guardare questo ti farà sentire come quando sei uscito dal cinema la prima volta che hai visto questa famiglia sul grande schermo.

di Eraldo Di Stefano


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X