facebook twitter rss

Calcinaro respinge le accuse di Tulli (Lega) sulla gestione delle periferie: “Allergico nel vedere le positività dell’amministrazione”

FERMO - Il primo cittadino sulla richiesta di forze dell'ordine a Lido Tre Archi: "Eventuali locali sono stati individuati. Mi sembra abbastanza presuntuoso da parte sua, nei confronti di chi gestisce l'ordine pubblico, voler individuare le modalità di presenza e pattugliamento sul territorio"
giovedì 8 novembre 2018 - Ore 11:08
Print Friendly, PDF & Email

di Paolo Paoletti

“Con questo atteggiamento Tulli dimostra il suo essere sempre contrario a tutto e questo non gli fa assumere particolare credibilità e interlocuzione con l’amministrazione”. Arriva tempestiva la replica del sindaco di Fermo Paolo Calcinaro alle accuse lanciate dal consigliere della Lega in merito alla gestione delle periferie comunali e, nello specifico, delle problematiche di Capodarco.

Calcinaro che replica, punto per punto, alle accuse mosse da Tulli: “Il campetto e l’area di cui Tulli parla, ora trasformata a parcheggio e campo sportivo per ragazzi con 40 mila euro di lavori, fa capire l’impostazione del suo ragionamento. In precedenza c’era solo un acquitrino che Tulli conosceva molto bene. Mancavano solo le raganelle. Naturalmente da lui non arriva un elogio all’amministrazione per quello che è stato fatto. Lui stesso in precedenza, tra i tanti interventi portati avanti, si era però dimenticato di questo spazio. Solo critica. Discorso simile per la delegazione comunale che per questa amministrazione rappresenta un punto saldo tanto da aver creato una postazione per l’emissione della carta d’identità elettronica. Naturalmente per Tulli questo non basta. Nel”anno precedente al mio arrivo a sindaco c’erano quattro unità in più nel servizio anagrafe che a fronte di prepensionamenti sono andate perse. Appena nel 2019 ci sarà la possibilità di recuperare una persona si potrà offrire un servizio ulteriore e alternativo a quello degli uffici di Fermo città, penso al pomeridiano”.

“Tulli si scorda quanto fatto per la scuola media – prosegue Calcinaro –  che oggi, a differenza di prima, può vantare nuovi laboratori e  diventando un punto di riferimento sempre più importante per la formazione dei ragazzi di Capodarco che oggi sono li grazie a questo ampliamento”

Primo cittadino che, di fronte alla richiesta di una nuova postazione delle forze dell’ordine a Lido Tre Archi, replica: “Tulli sa bene che nel progetto di riqualificazione di Tre Archi ci sono locali destinabili alle forze dell’ordine. Detto questo mi sembra abbastanza presuntuoso da parte sua, nei confronti di chi gestisce l’ordine pubblico, voler individuare le modalità di presenza e pattugliamento sul territorio. Attendo invece un complimento per l’idea della videosorveglianza articolata su Lido Tre Archi ma so che è allergico al vedere le positività dell’amministrazione, ormai conoscendolo da oltre 10 anni c’ho fatto il callo”.

 

La battaglia di Tulli e le 704 firme raccolte per Capodarco: “La politica comunale ha lasciato indietro le periferie”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X