facebook twitter rss

Porto Sant’Elpidio,
il panettone è amaro

ECCELLENZA - A Camerano gli elpidiensi vanno in vantaggio con Cuccù, ma poi subiscono la rimonta di Biondi e Taddei. Terza sconfitta consecutiva, la seconda dopo quella di Montefano in cui i rivieraschi soccombono al 90esimo
Print Friendly, PDF & Email

 

di Leonardo Nevischi

CAMERANO – Proprio alla vigilia del periodo dell’anno in cui si concentrano cenoni e scorpacciate varie, il Porto Sant’Elpidio resta a digiuno. Pergolese, Montefano e Camerano: zero vittorie, zero punti. E quello che dopo la vittoria sul Tolentino era un primato, si è di colpo trasformato in un quarto posto.

«La paura fa novanta» ma anche «il novanta fa paura», soprattutto agli uomini di Eddy Mengo che, dopo la sconfitta di Montefano decisa dal gol al novantesimo di Bonacci, soccombono ancora una volta in extremis, stavolta a causa di Taddei, il quale completa la rimonta avviata da Biondi in risposta al solito Riccardo Cuccù.

IL TABELLINO

CAMERANO 2: Lombardi, Stella, Musumeci, Fermani, Ortolani, Lapi, Trucchia, Moretti, Alessandroni, Biondi, Papa. A disposizione: Bastianelli, Simonetta, Sampaolesi, Serpentini, Sulpizi, Bocci, Donzelli, Taddei, Domenichetti. All. Luca Montenovo

PORTO SANT’ELPIDIO 1: Gagliardini, Frinconi, Stortini, Nicolosi, Marozzi, Monserrat, Marziali, Palladini, Adami, Cuccu, Ruzzier. A disposizione: Smerilli, Panichelli, Cantarini, Raffaeli, Orazi, Ceijas, Balestra, Zira, Marcantoni. All. Eddy Mengo

RETI: 25′ Cuccù, 32′ Biondi, 89′ Taddei

ARBITRO: Michael Poto di Mestre; assistenti Marco Scarpetti di San Benedetto del Tronto, Stefano Morganti di Ascoli Piceno

NOTE: Ammoniti Marziali, Cuccù, Marozzi

LA CRONACA

Citando gli 883: «È la dura legge del gol». Il Porto Sant’Elpidio fa un gran bel gioco, ma il Camerano segna e vince. O forse, più semplicemente è la legge di Murphy: «Se qualcosa può andar male, andrà male». Ecco, in questo momento per la formazione rivierasca nulla gira nel verso giusto. 

Eppure l’inizio del match odierno sembrava presagire tutt’altro esito, con il Porto Sant’Elpidio subito in vantaggio con il solito Riccardo Cuccù, lesto nell’anticipare tutta la difesa locale e ad insaccare al volo una ribattuta sul traversone di Adami.

Alleggeriti dal vantaggio, i biancazzurri giocano sul velluto ma, nel momento di miglior circolazione palla della formazione guidata da Eddy Mengo, il Camerano ristabilisce l’equilibrio con la prodezza balistica di Biondi, il quale dal limite dell’area trafigge Gagliardini di prima intenzione, raccogliendo proprio una respinta dell’estremo elpidiense.

Nella ripresa il Porto Sant’Elpidio detta i ritmi del gioco, ma il Camerano riesce nell’unica cosa che nel calcio conta veramente: segnare. Gli uomini di mister Montenovo prima colpiscono un legno e poi al fotofinish completano la rimonta con il contropiede vincente di Taddei.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti