facebook twitter rss

Cuccù-gol, il Porto Sant’Elpidio
vola al secondo posto

ECCELLENZA - L'attaccante elpidiense in un solo girone eguaglia il numero delle marcature della passata stagione (6) e proietta la formazione guidata da Eddy Mengo a quattro lunghezze dalla capolista Fabriano Cerreto. I biancazzurri al Ferranti non sbagliano un colpo: zero reti subite
Print Friendly, PDF & Email

Riccardo Cuccù, 25 anni, 6 reti in questa stagione

 

di Leonardo Nevischi

PORTO SANT’ELPIDIO – Anno nuovo, stesso Porto Sant’Elpidio. Gli uomini di Eddy Mengo replicano il successo di sette giorni fa sul San Marco Servigliano Lorese e mettono al tappeto anche il Sassoferrato Genga. I tre punti consentono ai rivieraschi di catapultarsi al secondo posto, in coabitazione con il Tolentino, uscito a reti bianche dalla sfida casalinga contro la capolista Fabriano Cerreto.

Al Ferranti, decidono l’incontro un guizzo del solito Riccardo Cuccù, giunto a 6 centri stagionali (tanti quanti in tutta la scorsa stagione) ed una super difesa che accresce ulteriormente il dato dell’imbattibilità: zero reti subite in otto incontri casalinghi.

IL TABELLINO

PORTO SANT’ELPIDIO 1 (4-3-1-2): Gagliardini; Balestra, Stortini, Nicolosi, Marozzi (24’ st Panichelli), Monserrat, Frinconi, Palladini, Adami (43’ st Zira), Cuccù, Ruzzier (13’ Ceijas). A disposizione: Smerilli, Cantarini, Raffaeli, Orazi, Marziali, Marcantoni. All. Eddy Mengo

SASSOFERRATO GENGA 0 (4-4-2): Latini (41’ st Di Claudio); Cristiano Ruggeri (29’ st Cicci), Procacci, Ferretti, Brunelli, Gaggiotti, Petroni (41’ st Ciccacci), Salvatori (8’ st Morra), Piermattei, Calvaresi (13’ st Battistelli), Samuele Ruggeri. A disposizione: Bonci, Silvestri, Zucca, Gubbinelli. All. Simone Ricci

RETI: 6’ pt Cuccù

ARBITRO: Francesco Tassi di Ascoli Piceno, assistenti Zef Preci di Macerata, Luca Giretti di Macerata

NOTE: Ammoniti Marozzi, Gaggiotti, Cristiano Ruggeri, Adami, Brunelli, Cuccù.   Corner 2 – 4. Recupero +1′ +6′

LA CRONACA

I padroni di casa partono subito forte e dopo soli 6′ minuti rompono il ghiaccio: Cuccù, innescato da Ruzzier sull’out di sinistra, dribbla un paio di uomini e, giunto in area, supera l’estremo Latini con un preciso diagonale destro.

La rete galvanizza il Porto Sant’Elpidio che pochi istanti più tardi sfiora il raddoppio con Ruzzier, il quale si vede murare la conclusione a botta sicura da Cristiano Ruggeri appostato sulla traiettoria della porta. Il forcing offensivo dei rivieraschi avvolge completamente il Sassoferrato Genga che non riesce a rifiatare e così al 21′ prima e al 29′ poi, gli uomini di Mengo vanno vicini alla seconda marcatura con Adami che sfiora l’incrocio dei pali e con Cuccù, che a porta sguarnita tenta di appoggiare la sfera in rete di testa ma non inquadra la mira.

Nella ripresa mister Ricci suona la sveglia ai suoi, ma il muro elpidiense non lascia passare nulla. Al 77′ gli ospiti protestano per un presunto tocco di mano nell’area biancazzurra, ma il signor Francesco Tassi di Ascoli Piceno non ravvede alcuna irregolarità.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti