facebook twitter rss

La cucina fermana interpretata dai più grandi chef, successo per l’evento Swedlinghaus (foto)

GROTTAZZOLINA - Un punto d'attrazione internazionale per il settore food, che non ha mai perso il suo legame con il Fermano anzi, lo ribadisce con orgoglio
giovedì 10 Gennaio 2019 - Ore 10:49
Print Friendly, PDF & Email

 

I prodotti simbolo della cucina fermana, rielaborati e riproposti da alcuni dei più importanti chef del mondo. Sabato scorso l’azienda  Swedlinghaus di Grottazzolina  ha aperto le porte, per una sera, dell’intero stabilimento. Un’occasione non solo per conoscere e vedere i grandi chef all’opera ma anche per visitare una dalle aziende del fermano che porta il saper fare del territorio nel mondo grazie alla produzione di affettatrici e macchinari da cucina professionali, presenti nelle più importanti cucine stellate.

Un’iniziativa voluta dall’imprenditore Davide Longo, CEO della Swedlinghaus, che in apertura ha spiegato: “Abbiamo voluto aprire le porte della nostra azienda per dare la possibilità a tutti di poter entrare in uno degli stabilimenti dove ogni giorno lavoriamo per produrre i nostri prodotti. Una vera e propria cena in fabbrica firmata da alcuni dei più grandi chef che collaborano con  Swedlinghaus”. Ad aprire la serata, condotta da Paolo Paoletti, il sindaco di Grottazzolina Remola Farina e quello di Fermo Paolo Calcinaro. Entrambi hanno espresso l’orgoglio di avere nel territorio un’azienda sinonimo nel mondo di grande qualità del Made in Italy. Valore aggiunto in tutto questo è la SwedlinFactory, una vera e propria scuola di cucina con tanto di laboratori e strumentazione che ha sede a Grottazzolina .


Insomma un punto d’attrazione internazionale per il settore food, che non ha mai perso il suo legame con il Fermano anzi, lo ribadisce con orgoglio. Un menù d’eccezione all’insegna del finger food e non solo: dalle olive ascolane ai vincisgrassi rivisitati, per poi passare allo stoccafisso e a tante altre specialità della cucina fermana e marchigiana. Protagonisti della serata gli chef : Anna Kinga Chiarini, Gianfranco Chiarini, Aurelio Damiani, Rita Ghitarrari, Alfredo Laviano, Nicola Longo, Felix llaneras Marquez, Alessandro Negrini, Robert Nuey, Marco Virgili. 
Accanto gli studenti dell’Istituto alberghiero elpidiense guidati dal professor Pierpaolo Piermarini. Scuola con cui nel 2019 sarà avviata una stretta collaborazione, come anticipato da Longo nel corso della serata. 

Non sono mancati anche i produttori locali che hanno sponsorizzato l’evento: dal frantoio Agostini con il suo olio, al vino di Feliciano Strovegli della cantina Conti Maria di Fermo. E ancora Daniele Pioppi e Simone Meriggi del Caffè Porfero, fino al week end per due messo in palio da Betty Squadroni dell’agenzia Vela Azzurra di Porto San Giorgio. Tra i sostenitori anche Fineco. Insomma un serata fatta di buon cibo, tanti amici e gusto: tutti ottimi presupposti per l’inizio del nuovo anno Swedlinghaus.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X