facebook twitter rss

Carciofo e cucina mediterranea: a Tipicità la selezione Sbrolla e l’estro degli chef

FERMO - Dopo il successo dei primi appuntamenti a Montegranaro e Corridonia, il progetto “Chef-Che natura” approda all’Accademia di Tipicità con i prodotti Sbrolla e l’estro dello chef Paolo Gramaglia, alfiere in Italia e nel mondo della più autentica dieta mediterranea.
Print Friendly, PDF & Email

 

Negli ultimi anni si è registrata un’alta crescita di consumo di frutta e verdura, non solo tra vegani o vegetariani ma tra persone che semplicemente scelgono di condurre una vita sana e anche tra chi è buongustaio e apprezza i tanti sapori che la natura ci offre. Certamente per ottenere il massimo beneficio, sia in salute che in gusto, diventa strategico saper scegliere prodotti di qualità e, di conseguenza, il momento giusto per il loro consumo.

Con questa prospettiva, i fratelli Gian Luca e Federica Sbrolla dell’omonima azienda elpidiense con oltre 40 anni di esperienza nel settore, hanno dato vita al progetto “Chef-Che natura”, lezioni patrocinate da Cooking Lab di Civitanova e dalla Koppert Cress azienda olandese leader nella produzioni di crescioni.

Il primo dei tre appuntamenti dal titolo “La stagionalità delle verdure” si è svolto l’11 febbraio all’Hotel Horizon di Montegranaro con gli interventi degli chef Aleandro Polenti e Paolo Della Valle e l’agronomo Gianni Malavolta. Il secondo, dedicato ai tuberi e crescioni, si è svolto il 25 febbraio a Corridonia presso Designelementi con il contributo formativo di Enrico Zallot che ha guidato i partecipanti nella degustazione dei micro vegetali, e lo chef Pier Giorgio Parini che ha fornito idee per cucinare patate, patate americane e topinambur.

Questi successi di partecipazione non potranno che trovare il culmine nel terzo ed ultimo appuntamento previsto al Fermo Forum in occasione di Tipicità 2019, il festival delle eccellenze del territorio marchigiano e non solo.

L’11 marzo alle 11.30 l’Accademia di Tipicità ospiterà, quindi, un viaggio “stellato”, nelle doti e nelle proprietà nutrizionali di un simbolo del gusto e del benessere a tavola: il carciofo.

Si chiuderà così, con il carciofo e la cucina mediterranea, il ciclo di incontri “Chef-Che natura” con i prodotti della selezione Sbrolla e l’estro creativo dello chef Paolo Gramaglia, President Restaurant Pompei e alfiere in Italia e nel mondo della più autentica dieta mediterranea.

Sarà proprio l’imprenditore Gianluca Sbrolla a tirare le conclusioni di un progetto che ha fortemente voluto e ideato con il responsabile commerciale della sua azienda, Luca Capodaglio, per sensibilizzare i migliori chef del territorio nell’utilizzo di frutta e verdura di qualità e soprattutto di stagione nei loro piatti.

Per prenotare la partecipazione all’evento clicca qui

Articolo promoredazionale

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X