facebook twitter rss

La creatività è regina: 3 giorni di laboratori e incontri con Creativi Doc

PORTO SANT'ELPIDIO - Villa Baruchello ospita la XV edizione del premio Creativi Doc venerdì sera, poi un weekend tra laboratori e workshop tutti sulla creatività
Print Friendly, PDF & Email

di Pierpaolo Pierleoni

Tre giorni di iniziative, un protagonista: la creatività, declinata in svariate sfaccettature ed aspetti. Villa Baruchello si prepara ad ospitare la rassegna Creativi doc, che prende il nome dal concorso, promosso ormai da 15 anni da Unione stilisti Marche, accompagnandolo a tante altre proposte. Presentato stamattina l’evento, che terrà banco da venerdì 20 a domenica 22 settembre. A promuoverlo Unione stilisti Marche e Marche Best Way, in collaborazione con Poliarte design e Saad, scuola di architettura e design dell’Università di Camerino, col patrocinio di Regione, Comune, Cna, Confindustria.

“Sono tre giorni dedicati a varie forme di creatività – esordisce l’assessore al turismo Elena Amurri – Avremo workshop, confronti, degustazioni. Tanti target diversi che potrebbero venire in questi tre giorni. Tutto è iniziato con un incontro insieme a Chiara Crisoliti, curatrice di Marche best way insieme ad Enzo Vagnoni. Un progetto che si è allargato all Unione stilisti Marche di Annalisa Marcucci ed a due capisaldi come Poliarte e Saad di Ascoli Piceno. Un festival all’edizione zero, ma che viste le tante aziende del territorio potrebbe diventare un punto fermo dopo il Micam. Tutte le giornate saranno ad ingresso libero e ci aspettiamo ampia partecipazione”.

“Il premio Creativi Doc tocca le 15 edizioni – puntualizza Annalisa Marcucci di Unione stilisti Marche – Un evento nato per promuovere la formazione professionale di modellisti e stilisti e valorizzare la creatività di giovani talenti. Assegneremo premi speciali ad aziende che si sono distinte per la loro creatività. Il premio si è allargato ad altri campi, come la grafica e la tecnologia. Ci tengo a ringraziare i tanti partner che hanno reso possibile la realizzazione di questo progetto”. Creativi doc aprirà i tre giorni, venerdì sera al giardino di Villa Baruchello, con la mostra di design L’arte dello scarto, a cui seguirà la premiazione del concorso, per chiudere col concerto di Riofolkband e degustazione di birra Mukkeller.

“Ho curato con Annalisa la costruzione di queste tre giornate – aggiunge Chiara Crisoliti di Marche Best Way – La nostra è una forte esperienza nel campo delle arti visive, ci sta a cuore valorizzare le situazione creative nel Fermano. Sabato avremo ospiti autorevoli, la mattina sarà dedicata all’educazione alla creatività, per educatori e genitori, il pomeriggio alla progettazione creativa, destinata all’incontro tra designer ed imprenditori. Affronteremo questi temi con professionisti ed esperti che curano diverse tematiche ciascuna legata alla progettazione ed alla creatività. La domenica sarà tutta dedicata al divertimento e ai bambini con 15 postazioni laboratoriali”.

Secondo il direttore di Cna Fermo Alessandro Migliore, “è bello far parte di manifestazioni fatte molto bene, come questa. Le cose fatte bene meritano una location importante come Villa Baruchello. E’ molto importante per il nostro territorio saper fare rete”. Enzo Vagnoni, responsabile dei laboratori domenicali protagonisti domenica pomeriggio dalle 15.30 alle 18.30, assicura “proposte mirate, con operatori di livello. La peculiarità sarà che ogni bambino tornerà con un oggetto realizzato autonomamente durante queste ore”.

Apprezza l’iniziativa il direttore di Poliarte Giordano Pierlorenzi. “La creatività è protagonista. E’ prima di tutto contagio imitativo ed emulativo. Si compete, ci si incontra e scontra. L’aggressività dei bambini va canalizzata in energia. L’idea dei laboratori della domenica è molto positiva, permettere ai bambini di portare a casa i manufatti è importante, perchè dà ai piccoli l’idea di come un’idea possa trasformarsi in qualcosa di concreto”.

Il programma, dopo la premiazione di Creativi doc di venerdì, vedrà sabato mattina l’incontro alla sala convegni di Villa Baruchello sul tema Educarci alla creatività a partire dalle 9, con la performance di Giulia Trobbiani, il laboratorio Fare dal nulla, con le professoresse Daniela Battaglia e Marisa Melonaro, il tema della creatività inclusiva e del libro 2.0 con Francesca Pongetti dell’Arca e l’editore Carlo Pagliacci di Progetto Muse. Nel pomeriggio, via al workshop dalle 15.30 dal titolo “Progettare creativo”. Si parlerà di modello 3d e prototipazione rapida, sarà presentata il robottino salva energia Biro Robot, ideato dal prof. Marco Santarelli, direttore scientifico della fondazione Hack, parteciperà la Elitron, specializzata nella realizzazione di sistemi cad-cam, l’artista René Ciampa presenterà un laboratorio di Origami. Alle 17.30 la tavola rotonda con Annalisa Marcucci e Giordano Pierlorenzi, il docente di fotografia Paolo Monina, il prof. Mascitti della Saad, il presidente Istao Pietro Marcolini, il segretario di Symbola Fabio Renzi, la dirigente scolastica Stefania Scatasta, Larissa Bondarenko e Giulia Trobbiani, artiste di Eco designer


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti