facebook twitter rss

Il Porto Sant’Elpidio cade
nel derby in casa dell’Aurora

SERIE B - Rivieraschi a scattare subito su un largo vantaggio, ricucito in corso d'opera dagli jesini. Non basta il solito Sirakov in stato di grazia, autore di 25 punti, perchè il confronto regionale si risolve in favore dei padroni di casa per 76-68
Print Friendly, PDF & Email

Un momento del derby di Serie B tra l’Aurora Jesi ed il Porto Sant’Elpidio. Fonte: Centropagina.it

 

di Paolo Gaudenzi

JESI (AN) – Nuovo stop di torneo per il Porto Sant’Elpidio, battuto all’interno dell’Ubi Banca Sport Center nel derby regionale in casa dell’Aurora in una sfida chiusa sul 76-68 in favore dei locali. Jesi trattiene quindi il bottino di giornata sul proprio parquet, ma per far maturare i due punti ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie.

IL TABELLINO

AURORA BASKET JESI 76: Magrini 28, Micevic 15, Lovisotto 12, Giacche’ 9, Bottoni 8, Giampieri 2, Migliori 2, Montanari 0, Ginesi 0, Mentonelli 0, Elling 0, Konteh 0. All. Marcello Ghizzinardi

PORTO SANT’ELPIDIO 68: Sirakov 25, Lusvarghi 10, Bastone 9, Borsato 9, Costa 8, Malagoli 7, Sagripanti 0, Balilli 0, De Sousa Pereira 0, Cappella 0. All. Marco Schiavi

PARZIALI: 23-24, 17-13, 22-16, 14-15

PROGRESSIVI: 23-24, 40-37, 62-53, 76-68

LA CRONACA

Partenza davvero tonica quella del Porto Sant’Elpidio, che riesce a mettere sotto la compagine jesina addirittura anche di tredici punti, dando quindi seguito al recente momento (seppur poco fertile di punti) caratterizzato da una decisa sferzata nelle rese sportive messe sul piatto domenicale, il tutto grazie anche all’arrivo recente di un Sirakov più che propositivo, nella rinnovata situazione in esame autore di 25 punti.

Cammin facendo però l’Aurora rientra a poco a poco in partita, con la gara a procedere punto a punto. Il vantaggio dei padroni di casa giunge così allo scadere del secondo parziale. Al rientro in campo dal riposo lungo Jesi cerca la spallata da imprimere al match, ma i rivieraschi respingono l’assalto locale restando aggrappati al punteggio. Solo un Magrini versione super, ed una difesa diventata ermetica, fanno sì che la sfida prenda la via di casa.

Il quarto e decisivo finale pomeridiano vede così l’Aurora presto avanti di nove punti, ampliati con lo sviluppo di ulteriori azioni di gioco. Magrini amplia lo score personale fino a 28 punti, il Porto Sant’Elpidio è quindi costretto ad issare nuovamente bandiera bianca. Non resta dunque che puntare tutte le rinnovate carte di torneo sulla prossima sfida interna, quella in programma contro Faenza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X