facebook twitter rss

Il Natale nel mirino dell’opposizione
Affondo di Fi e Lega contro la giunta:
“Chiediamo conto di quanto speso”

PORTO SAN GIORGIO - Forza Italia e Lega all'attaco dell'Amministrazione Loira. Nel mirino il Natale appena trascorso. Pronti a chiedere conto delle spese sostenute. "Invece di commissariare la Baldassarri, il sindaco doveva sostiturila" commenta Marinangeli.
Print Friendly, PDF & Email

Marco Marinangeli

Il Natale sangiorgese nel mirino dell’opposizione. Hanno atteso che le festività passassero per fare un bilancio ovviamente critico ai loro occhi dell’organizzazione targata Baldassarri. Lega e Forza Italia non vogliono che le luci si spengano ed annunciano iniziative per passare al setaccio eventi e spese sostenute dall’Amministrazione comunale per le passate festività natalizie. Il capogruppo della Lega, Marco Marinangeli, annuncia l’arrivo in Consiglio di un’interrogazione che avrà per oggetto lo scivolo di ghiaccio su viale Buozzi. “Vogliamo avere contezza di quanto è stato speso dal Comune” spiega Marinangeli. La Lega va giù duro e non risparmia critiche. “Il nostro è un giudizio negativo in termini di attrattività. Un Natale da dimenticare. La città ha perso smalto. Ma il problema di fondo non è la scelta sbagliata fatta dall’assessore e dall’Amministrazione. In realtà questa giunta non è più in grado di programmare. Non si sbaglia semplicemente perché non si fanno scelte. Viviamo nell’immobilismo più totale”. Marinangeli lancia strali contro l’esecutivo Loira. “Manca di idee e progettualità e quel poco che viene fatto costa soldi e non produce effetti sul tessuto commerciale”.

Per la Lega il paese sta morendo ed il sindaco non ha il coraggio di cambiare gli equilibri interni alla sua giunta, neanche dopo le accuse rivolte alla Baldassari e le critiche che le sono arrivate pure da una parte della maggioranza. “Loira ha commissariato di fatto la Baldassarri annunciando che al Natale 2020 ci penserà lui direttamente. Allora per quale motivo non ha sostituito l’assessore al turismo se ritiene che non goda più della sua fiducia? Manca di coraggio per un cambio di passo repentino. Il fatto di commissariare un assessore è forse ancor più grave politicamente della decisione di sostituirlo” prosegue Marinangeli, per il quale l’operato della Baldassari “non è soddisfacente né sotto il profilo turistico né quello commerciale”. Lega che sollecita la maggioranza a guardare oltre i confini comunali e se ci cono iniziative valide anche a copiarle.  “Siamo consapevoli che fare queste critiche non sia un compito facile per l’opposizione -chiosa Marinangeli- e stiamo attenti  a non cadere in facili strumentalizzazioni. Ma con senso di responsabilità non possiamo tacere che Porto San Giorgio stia vivendo una situazione oggettiva di difficoltà”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche il capogruppo di Fi, Carlo Del Vecchio. “La prima cosa da fare è chiedere le dimissioni dell’assessore Baldassarri. Tutti hanno visto cosa è stato il Natale nella nostra città. Gestione fallimentare per la quale chiederemo all’Amministrazione un consuntivo delle spese sostenute”. Del Vecchio ritiene indispensabile un cambio di marcia radicale. “Momenti come il Natale e l’estate sono cruciali per il nostro comparto turistico-commerciale. Ma se questi sono i presupposti prepariamoci ad intonare il de profundis per tutto il settore produttivo sangiorgese, alle prese con gli effetti di una grave crisi che il Comune non è in grado di gestire”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X