facebook twitter rss

Mercato no stop, orario da rivedere?
Vesprini: “Modifichiamo il regolamento”

P.S.GIORGIO -Mercato no stop da rivedere? L'assessore al commercio, Valerio Vesprini, intende mettere mano al regolamento d'intesa con le categorie degli ambulanti. Anche domenica, infatti, gran parte degli operatori è andata via nel pomeriggio, prima delle 20.
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi

Nuove regole per il mercato no stop. Anche domenica, infatti, gran parte degli operatori ha mollato gli ormeggi prima delle 20, lasciando vuote le principali strade attorno al viale della Stazione. Quello che doveva essere uno degli appuntamenti più attesi, insieme alle fiere di San Giorgio e di Autunno, tanto dagli ambulanti quanto dai potenziali acquirenti ha perso molto del suo smalto. E la colpa non è certo del Covid. E’ da alcuni anni, osservano gli stessi residenti, che le bancarelle lasciano i posti loro assegnati nel pomeriggio “senza attendere l’orario canonico delle 20”. Orario che, sia ben chiaro, non deve essere rispettato obbligatoriamente. Ciascuno ha la facoltà di andare via quando vuole. L’immagine del mercato di Porto San Giorgio alla fine è quello che ci perde di più. Soprattutto se, non sarà il caso dei prossimi mercati se si resterà in zona arancione, a frequentarlo sono anche avventori che arrivano dai Comuni vicini e che approfittano di un pomeriggio per fare una passeggiata per le vie del centro trovandosi però di fronte molti stalli vuoti. Non tutti, a dire il vero, lasciano la piazza o i viali.

Ci si interroga allora, anche in Comune, sull’opportunità di continuare a prevedere mercati no stop dalle 8 alle 20, anche se sono numericamente pochi nell’arco dell’anno. L’assessore al commercio, Valerio Vesprini, è intenzionato a metterci mano aprendo da subito un tavolo di confronto con le categorie “nel rispetto dei loro legittimi interessi ma anche di quelli dei cittadini” spiega. Per farlo occorre modificare il regolamento. Ed è ciò che si cercherà di fare con il nuovo anno per essere operativi da subito. “Penso -prosegue Vesprini- che il mercato no stop debba essere rivisto. Ne parleremo con le associazioni per trovare una soluzione che contemperi le diverse esigenze“. Sul tavolo potrebbero finire essere anche le proposte di anticipare la chiusura allo stesso orario previsto per i mercati del giovedì o, in alternativa, l’obbligo di rispettare quello delle 20 e per chi decidesse di andare via anticipatamente qualche forma di penalizzazione. Proposte, ovviamente, su cui si discuterà, ma che intendono però andare nella direzione di ottimizzare anche la macchina organizzativa che sta dietro ad un mercato no stop e di cui fanno parte in primis gli agenti della Polizia Municipale e gli operatori della San Giorgio Multiservizi che provvedono alla pulizia delle strade. I primi impegnati fino alle 20 comunque. Ed i  secondi dal tardo pomeriggio fino alla sera.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X