facebook twitter rss

Franchellucci difende la Ferracuti:
“Non si rimuove un assessore per un’opinione personale, che tra l’altro condivido”

PORTO SANT'ELPIDIO - "Il rimpasto? Faccio le mie valutazioni sugli assessori e su figure che potrebbero dare un apporto all'azione amministrativa, niente bilancini politici tra le liste"
Print Friendly, PDF & Email

“Mai e poi mai sarebbe giusto, legittimo e corretto rimuovere un assessore alle pari opportunità per aver espresso una sua posizione, che peraltro condivido, su una tematica delicata, etica e personale come quella sulla pillola abortiva. Non ci può mai essere, da parte mia, ma credo da qualunque sindaco, un cambio di assessore per aver espresso una posizione di questo tipo”.

Il sindaco Nazareno Franchellucci difende Emanuela Ferracuti, delegittimata dalla sua lista di riferimento, Porto Sant’Elpidio al Centro, dopo le dichiarazioni sulla Legge 194 e la pillola abortiva nei consultori. La coordinatrice Livia Paccapelo due giorni fa ha espresso senza mezzi termini il dissenso verso quell’uscita, ma anche il distacco dell’assessore rispetto alla lista in cui si era candidata, chiedendo al primo cittadino di assegnare a Pse al Centro un nuovo rappresentante in giunta, perchè la Ferracuti, ormai da tempo, non sarebbe più espressione in esecutivo della lista. Ma il Sindaco risponde picche e prende tempo in vista di un rimpasto che comunque resta all’orizzonte.

Blindata la Ferracuti dopo la sua uscita sulla pillola, Franchellucci allarga la riflessione alle scelte future. “Ripeto ciò che ho già detto più volte e che ho spiegato prima di tutti ai segretari politici delle liste che fanno parte della coalizione – chiarisce il sindaco di Porto Sant’Elpidio – Ho detto che avrei avviato un’attenta analisi e riflessione di metà mandato sui componenti della giunta. Una valutazione legata all’incidenza amministrativa, al feedback in città, alle attività svolte e tante altre considerazioni gche un Sindaco deve effettuare, senza alcuna connotazione di tipo personale ed umano verso nessuno. A quel punto ho detto che avrei fatto le mie valutazioni sugli assessori e sulla nomina di sostituzione dell’assessore dimissionario, Elena Amurri”.

Un percorso per il quale Franchellucci non vuole accelerazioni, ma che, da quanto lascia intendere, dovrebbe prevedere ulteriori ingressi in giunta, oltre a chi sostituirà la dimissionaria Elena Amurri. “Le valutazioni che voglio fare da qui al futuro sui nuovi assessori scindono da una logica del manuale Cencelli e dai bilancini politici delle liste – puntualizza Franchellucci – Penso alla nomina di persone apprezzate e stimate da parte della maggioranza che possano immediatamente dare un apporto forte all’azione amministrativa e siano riconoscibili nella città per ruoli di carattere civico e lavorativo che hanno impresso nel corso della loro vita. Come sempre detto, c’è un dialogo quotidiano, costante e diretto con tutti i membri della maggioranza, che siano assessori, consiglieri o segretari. Le nostre riunioni sono sempre appassionate e ognuno ha modo di esprimere la propria idea. Quello che mi inorgoglisce è riuscire sempre a trovare una sintesi per portare avanti l’azione amministrativa ed il programma con cui nel 2018 abbiamo vinto le elezioni”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti