facebook twitter rss

Movida e assembramenti:
faccia a faccia in comune
Appello di Loira: “Rispettiamo le regole”

PORTO SAN GIORGIO - Stamattina al summit in Comune sono arrivati i rappresentanti delle categorie convocati dal sindaco Loira dopo che la Prefettura aveva "attenzionato" proprio la sua città  negli ultimi comitati per l'ordine e la sicurezza pubblica.
Print Friendly, PDF & Email

Nicola Loira

di Sandro Renzi

Li ha voluti incontrare di persona. Un faccia a faccia per sensibilizzare gli esercenti al rispetto delle norme anti-contagio. E così stamattina al summit in Comune sono arrivati i rappresentanti delle categorie convocati dal sindaco Loira dopo che la Prefettura aveva “attenzionato” proprio la sua città  negli ultimi comitati per l’ordine e la sicurezza pubblica.

A preoccupare è il weekend quando fiumi di giovani si riversano sulla costa creando assembramenti in alcune aree ormai ben note. All’incontro hanno preso parte anche l’assessore Valerio Vesprini e il comandante dei vigili, Giovanni Paris. “Li ho richiamati al rispetto delle prescrizioni consapevole che la zona gialla non si sposa molto bene con le restrizioni” dice il sindaco. Nel mirino finiscono soprattutto gli assembramenti che tendono a crearsi spesso davanti ai pubblici esercizi. Gli stessi che da lunedì torneranno ad essere chiusi e a garantire solo l’asporto. “Capisco che sia  difficile controllare quello che accade fuori e ritengo che non possiamo caricare di responsabilità i gestori, vittime economiche della pandemia e chiamati da lunedì ad altri sacrifici. Tuttavia la loro collaborazione può essere quanto mai utile in questa fase. Purtroppo spesso gli avventori sono indisciplinati” prosegue Loira che invita anche i genitori a fare la loro parte. “A loro rivolgo un appello. Si chiudono le scuole per ridurre i contagi poi le piazze brulicano di ragazzi e ragazze che si concentrano come a piazza Bambinopoli. Occorre che anche all’interno delle famiglie ci sia una rete di responsabilità”. Nel weekend dovrebbero tornare i controlli interforze nei luoghi ‘critici’ della città (stasera pattugliamenti serrati da parte dei carabinieri) e si sta valutando per domenica la possibilità di chiudere un tratto del lungomare traffico  proprio per evitare la concentrazione di troppe persone.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti