facebook twitter rss

“Ipotesi depotenziamento della Potes a Montegiorgio”, l’opposizione chiede spiegazioni all’amministrazione

MONTEGIORGIO - I consiglieri di opposizione Marco Ramadori, Massimiliano Gentili, Fabiola Girolami e Simone Vecchi chiedono delucidazioni sulla Potes
Print Friendly, PDF & Email

I consiglieri comunali di minoranza di Montegiorgio, Marco Ramadori, Massimiliano Gentili, Fabiola Girolami e Simone Vecchi chiedono delucidazioni sulla Potes. E scatta l’interrogazione consiliare.

“Sembra essere volontà dell’Asur di privare la Potes di Montegiorgio del medico di bordo, data la carenza di personale medico e di privare Montegiorgio della sua Potes per trasferirla presso altro Comune. Un paziente da Fermo, da reparto o da Pronto Soccorso, deve essere trasferito con il cosiddetto trasferimento protetto, ad ospedale di livello superiore, viene impegnato il medico in servizio presso la postazione Potes di Montegiorgio e l’automedica di Montegiorgio, dopo aver condotto e lasciato il proprio medico a Fermo, torna nel suo territorio di competenza (Montegiorgio) con il solo infermiere a bordo, diventando di fatto “infermieristica”.

“A questo punto – incalzano i consiglieri con la loro interrogazione – chiediamo di sapere se corrisponde al vero che, in caso di trasferimento protetto, il territorio di Montegiorgio rimane senza automedica, pur con le necessità di dover garantire ogni tipo di servizio sanitario. Chiediamo anche se corrisponde al vero che l’Asur abbia intenzione di trasferire la Potes di Montegiorgio in altro Comune, nonostante il Comune di Montegiorgio sia collocato in posizione baricentrica rispetto ai territori contermini della media valle del Tenna ed abbia garantito fino ad oggi efficienza e tempestività di intervento. E infine quale azione l’amministrazione abbia adottato o intenda adottare per scongiurare il depotenziamento della Potes medicalizzata di Montegiorgio”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti