facebook twitter rss

Ponte ciclopedonale sul Chienti, approvato lo schema di accordo

L'ATTO riguarda il programma preliminare tra la regione Marche, la provincia di Fermo, la provincia di Macerata, il comune di Civitanova e il comune di Porto Sant'Elpidio per la realizzazione del collegamento tra le due città
Print Friendly, PDF & Email

 

progetto-bretella-ss77-e-ss16-ciarapica-civitanova-FDM-10-325x216

Fabrizio Ciarapica, sindaco di Civitanova

 

La giunta comunale di Civitanova ha approvato lo schema di accordo che riguarda il programma preliminare tra la regione Marche, la provincia di Fermo, la provincia di Macerata, il comune di Civitanova e il comune di Porto Sant’Elpidio per la realizzazione del ponte ciclopedonale di collegamento tra le due città sulla foce del fiume Chienti.

«L’approvazione del progetto è legata alla variazione degli strumenti urbanistici generali dei comuni coinvolti – si legge nella nota dell’amministrazione di Civitanova -. Prima di portare alla sottoscrizione definitiva l’accordo di programma, si è reso necessario approvare la relativa proposta e fornire un concreto indirizzo politico-amministrativo che dia sostegno al raggiungimento dell’intervento prefissato, con piena soddisfazione per le amministrazioni coinvolte, rispetto all’interesse pubblico ricavabile dalla realizzazione del ponte ciclopedonale sul fiume Chienti. L’intervento è all’interno del progetto “Ciclovia Adriatica” ed ha lo scopo di promuovere la mobilità sostenibile al fine di ridurre l’utilizzo dei mezzi di mobilità “tradizionale”, diminuire l’impatto ambientale a beneficio della salute dei cittadini. La realizzazione del ponte porrà in connessione i sistemi ciclistici urbani dei comuni di Civitanova e Porto Sant’Elpidio e assicurerà la continuità della ciclovia adriatica lungo la linea costiera con l’attraversamento dell’alveo del fiume Chienti – conclude la nota -. La Giunta civitanovese ha dunque preso atto della proposta di accordo di programma (nota numero 76542 del 6 dicembre 2021 da parte della regione Marche servizio tutela, gestione e assetto del territorio) ed ha deliberato di condividere in linea tecnica, gli elaborati tecnici costituenti la proposta di variante urbanistica redatti dagli uffici tecnici comunali, allegati alla proposta di accordo di programma».

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti