facebook rss

Bicistaffetta: mercoledì la tappa fermana organizzata da Italia Nostra

EVENTO - Dopo aver attraversato Molise ed Abruzzo appuntamento marchigiano per la pedalata che arriverà a Rimini il 17 settembre
lunedì 12 settembre 2016 - Ore 16:55
Print Friendly, PDF & Email

bicistaffettaL’importante manifestazione promossa ogni anno da FIAB-Federazione Italiana Amici della Bicicletta, denominata “Bicistaffetta”, ha come obiettivi la promozione della realizzazione della rete ciclabile nazionale Bicitalia (www.bicitalia.org) e sensibilizzare, lungo il percorso, i rappresentanti delle istituzioni, i portatori di interessi economici, sociali e ambientali e i semplici cittadini sui temi delle infrastrutture e dei servizi necessari allo sviluppo della mobilità ciclistica e del cicloturismo nel nostro Paese. Quest’anno Bicistaffetta attraverserà Molise, Abruzzo, Marche ed Emilia Romagna, dove è previsto l’arrivo a Rimini sabato 17 settembre. Mercoledì 14 prevista una importante tappa anche a Fermo organizzata da Italia Nostra.
All’incontro di Fermo, che si terrà nella Sala Conferenze delle Grandi Cisterne romane, con inizio alle 18 di mercoledì 14 settembre (ingresso libero e aperto a tutti gli interessati), interverranno: in Sindaco Paolo Calcinaro, Alberto Maria Scarfini (Assessore allo Sport), Fabiano Alessandrini (Presidente STEAT spa) , Roberto Nasini, Simona Pagliari, Andrea Carosi, Andrea De Angelis del gruppo di lavoro Italia Nostra Fermo, Giulietta Pagliaccio (Presidente nazionale FIAB), Antonio dalla Venezia (Responsabile cicloturismo e aree extraurbane FIAB) ed Enrico Tosi (Coordinatore FIAB Marche). Modera l’incontro Elvezio Serena, consigliere nazionale Italia Nostra e Presidente onorario della sezione di Fermo. Il convegno costituisce una ulteriore tappa della battaglia condotta per venti anni dalla sezione Italia Nostra del Fermano, attraverso numerose e qualificate iniziative, per il recupero del patrimonio storico e architettonico della vecchia ferrovia Adriatico-Appennino che ha unito, dal 1908 al 1956, i monti al mare, nella prospettiva di un riutilizzo dell’infrastruttura per il turismo in mobilità dolce.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X