facebook rss

Questo è Lercio, due elpidiensi nella redazione del quotidiano satirico più amato d’Italia
(VIDEO INTERVISTA )

sabato 17 dicembre 2016 - Ore 16:19
Print Friendly
L'intervista a Vittorio Lattanzi e Sergio Marinelli

 

 

di Paolo Paoletti

Vittorio Lattanzi e Sergio Marinelli ospiti della redazione di Cronache Fermane

‘Lascia il cane otto ore in macchina e vince Master Chef Cina’: è questo il titolo che ha permesso, anche per il 2o16, alla redazione di Lercio di vincere il premio come miglior battuta dell’anno.  Per il terzo anno consecutivo sono stati decretati vincitori assoluti del Macchianera Internet Award, ovvero l’Oscar della rete. Stiamo parlando di Lercio, il fenomeno degli ultimi anni in constante crescita. Una squadra creativa di cui fanno parte anche due marchigiani doc, più esattamente di Porto Sant’Elpidio, ovvero Vittorio Lattanzi e Sergio Marinelli.  “Tre anni di fila miglior sito d’Italia – racconta Vittorio Lattanzi – tre anni di fila miglior battuta e per due anni consecutivi miglior sito di satira”. Risultati possibili grazie al grande lavoro di squadra che c’è alle spalle di uno dei siti più amati d’Italia.

“Lercio nasce in Sardegna da Michele Incollu – spiega Sergio Marinelli – inizialmente per fare la parodia di leggo.it, anche il logo richiama moltissimo. Poi siamo diventati in pratica noi la vera parodia del giornalismo in Italia. Il nostro scopo è satirico, quindi fare una battuta, falsa, attraverso le quali raccontiamo delle grandi verità”.

Vittorio Lattanzi aggiunge:”Lercio ha avuto una funzione, ha messo in guardia molte persone dall’informazione spazzatura. Ora quando ci si trova davanti ad un titolo estremamente grottesco o assurdo si tende a dire…ah ma non è Lercio…questo ha fatto salire il livello di attenzione del lettore. Adesso è bello perché c’è il piacere di condividere le notizie di Lercio per la satira che esprimono prima  eravamo presi come sito di bufalari e le nostre notizie venivano spacciate per vere. Dobbiamo ringraziare Repubblica per averci condiviso due volte ad aver contribuiti alla crescita e notorietà”.

Tutti possono diventare titolisti. Basta inviare, all’interno dell’apposito spazio nel sito, la propria battuta. Come funzione la redazione di Lercio? “Avviene quella che è la classica riunione di redazione nei quotidiani – spiega Vittorio Lattanzi – c’è sempre un’idea satirica dietro ad un titolo che proponiamo. C’è poi una redazione che valuta e fornisce un giudizio sulla qualità e poi si passa alla stesura. Un articolo di Lercio per uscire è stato pensato circa un mese prima. Poi ci sono ovviamente le varie ispirazioni dell’ultimo minuto”.

Anche la redazione di Cronache Fermane è finita nel mirino dei due redattori marchigiani di Lercio: “Non  ci sono incidenti per tre giorni consecutivi, il redattore di Cronache Fermane sorpreso a rubare i pali degli stop agli incroci”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X