facebook rss

Rapina choc al bar:
minorenne di Torre San Patrizio spara con pistola a pallini,
ferita la proprietaria

Il malvivente, un minore di Torre San Patrizio, è poi fuggito a bordo di un'auto dove lo aspettavano quattro persone, tra cui il fratello maggiorenne. Il ragazzino è stato arrestato dai carabinieri per tentata rapina e lesioni, gli altri denunciati per tentata rapina
lunedì 31 luglio 2017 - Ore 14:48
Print Friendly, PDF & Email

Il materiale sequestrato dai carabinieri

 

 

di Gianluca Ginella e Federica Nardi

Choc nella notte a Camporotondo di Fiastrone, rapinatore spara con un’arma ad aria compressa alla proprietaria. La donna, ferita ad un braccio, è stata portata in ospedale. Il malvivente, un giovanissimo minorenne di Torre San Patrizio, è poi fuggito a bordo di un’auto dove lo aspettavano quattro persone, tra cui il fratello maggiorenne. Il minore è stato arrestato dai carabinieri per tentata rapina e lesioni, gli altri denunciati per tentata rapina. È successo intorno all’1 di notte al bar Monia. Era l’ora di chiusura e all’interno c’era una dei titolari, Anna Albani, 65 anni, moglie dell’ex sindaco Giorgio Diletti. La donna stava facendo le pulizie “quando è entrato un uomo con il volto coperto – racconta Diletti -. Ha puntato una pistola a mia moglie e ha chiesto i soldi. Lei ha detto che non li aveva. Siccome stava macinando del caffé, ha preso della polvere e gliel’ha tirata. Il rapinatore ha sparato, 5 volte. Un colpo ha raggiunto mia moglie al braccio. È andata bene perché anche se era una pistola a pallini poteva colpirla ad un occhio”.

Una volta esplosi i colpi, usando una pistola a gas e pallini metallici, il minore è fuggito a bordo di un’auto sulla quale lo attendevano alcuni complici. Albani ha chiamato il marito e sul posto sono arrivati i carabinieri che hanno subito dato il via alle ricerche dei malviventi. Nel frattempo la donna è stata curata dal 118. Ha riportato 10 giorni di prognosi. I medici hanno preferito non asportare il pallino che le si è conficcato nel braccio. Sul posto sono arrivati i carabinieri della Compagnia di Tolentino, della stazione di Belforte e i militari del Nucleo operativo radiomobile che si sono messi alla ricerca del malvivente. Il rapinatore è stato fermato mentre si trovava in auto con i quattro complici. I militari hanno trovato a bordo due pistole a gas, tra cui quella usata per la rapina, un piede di porco, grimaldelli, un’ascia, un coltello, una maschera da softair usata per travisarsi, alcuni grammi di stupefacente.

Il giovane è stato arrestato e si trova al centro di prima accoglienza minorile di Ancona. Denunciati il fratello maggiorenne, la fidanzata di quest’ultimo, un altro ragazzo di Corridonia già noto alle forze dell’ordine, che era al volante dell’auto e la sua ragazza di Caldarola anche lei già nota alle forze dell’ordine. Devono rispondere di concorso in tentata rapina e di altri reati. In seguito alle perquisizioni dell’auto su cui si trovavano è emerso che il minore, il fratello e il l’altro ragazzo, che poi hanno anche confessato, sarebbero stati anche autori di un furto mercoledì scorso, sempre nel bar Monia dove avevano rubato un mazzo di gratta e vinci. Inoltre nello zaino di una delle ragazze fermata la scorsa notte sono stati trovati alcuni gratta e vinci che corrispondono a quelli rubati. La giovane è stata denunciata per ricettazione mentre i tre ragazzi sono stati denunciati per furto aggravato in concorso. Segnalata come consumatrice di droga alla prefettura di Macerata la ragazza di Caldarola, che nello zaino aveva 4 grammi di marijuana e 2 grinder. Il ragazzo di Corridonia proprietario dell’auto deve rispondere inoltre di possesso ingiustificato di grimaldelli, rinvenuti nel bagagliaio. In collaborazione con i carabinieri di Montegiorgio i militari hanno perquisito l’abitazione del minore, che convive con il fratello e la fidanzata. Nella casa c’erano diverse armi da softair (come la pistola usata per la rapina) e altri 2 grammi di marijuana.

(Servizio aggiornato alle 17,40)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X