fbpx
facebook twitter rss

Incrocio pericoloso, il quartiere mobilitato: firmano in 800

Print Friendly, PDF & Email

incrocio-marina-palmense

Un intero quartiere, quello di Marina Palmense, mobilitato per garantire la sicurezza a pedoni ed automobilisti della zona e anche per quelli solo di passaggio. Una vera e propria mobilitazione, come spiegato da Sara Raffaeli del direttivo di Non Mi Fermo, il gruppo civico di maggioranza che fa capo all’attuale assessore alla polizia municipale Mauro Torresi, anche lui impegnato in prima linea sulla vicenda. “Da tempo a Marina Palmense, l’incrocio di Via dei Palmensi con la Statale 16 è teatro di incidenti anche con esiti gravi – spiega la Raffaeli –  Più volte si è tentato di sensibilizzare le precedenti amministrazioni senza ottenere risultati. Esasperati da tale situazione i residenti della frazione hanno coinvolto l’assessore competente alla viabilità Mauro Torresi che ben conosceva la situazione in quanto anche lui residente a Marina Palmense, il quale, anche supportato dalla partecipata raccolta firme promossa dal gruppo Non mi Fermo, in collaborazione con le attività commerciali del luogo, che in breve tempo hanno raccolto ben 800 adesioni,  ha chiesto e ottenuto un sopralluogo ai dirigenti Anas e Polizia Stradale provinciale che subito, accertata l’effettiva pericolosità, hanno consigliato la preparazione di progetti da sottoporre agli organi preposti”.

Un passaggio importante che segna dunque la preparazione di una possibile soluzione: “Ora – conclude Sara Raffaeli –  rassicurati dall’assessore Torresi sull’avvenuta consegna delle firme raccolte al Prefetto di Fermo Mara Di Lullo, siamo qui a rivolgere un ultimo accorato appello affinchè venga preservata la sicurezza e l’incolumità di chi quella strada la transita abitualmente. Siamo certi che tale istanza non verrà disattesa”.

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X