facebook twitter rss

Il duomo ora spicca al comando generale dei carabinieri
grazie al pennello di Monaldi

mercoledì 5 ottobre 2016 - Ore 17:01
Print Friendly, PDF & Email
Marco Monaldi con il generale Tullio Del Sette

Marco Monaldi con il generale Tullio Del Sette

E’ stata donata al comando generale dell’Arma dei carabinieri l’opera dell’artista fermano Marco Monaldi che raffigura anche la cattedrale cittadina. Il noto artista di origini fermane Monaldi, definito “il pittore dell’Arma” o “pittore dei Carabinieri”, in occasione del suo 25esimo anniversario di vicinanza all’Arma, ha voluto fare dono al comando generale dei carabinieri di una delle sue opere migliori, che raffigura tutti i reparti racchiusi in una cornice monumentale, riproducendo, in qualche modo, anche le sue origini.

“L’opera, un dipinto a olio e acrilico su tela, delle dimensioni di 118×88 centimetri, con cornice – fanno sapere dal Comune – è stata consegnata dall’artista direttamente al comandante generale dell’Arma dei carabinieri, il generale Tullio Del Sette che ne ha apprezzato la magnificenza e la particolare vicinanza dell’artista ai Carabinieri.

“Un particolare ringraziamento all’artista Monaldi per aver voluto omaggiare sia l’operato dell’Arma che la sua città di origine, Fermo, rappresentandone anche il Duomo”ha dichiarato il sindaco Paolo Calcinaro.

monaldi-2

L’artista con il ministro della Difesa, Roberta Pinotti

“La carriera di Monaldi – continuano dall’ente – coadiuvata da uno staff di altissimo livello artistico-critico di cui fanno parte Vittorio Mottola, Davide Farella e Giorgio De Pedrina, nonché il noto critico d’arte Silvano Valentini, si è potuta ammirare attraverso le importanti esposizioni nei migliori siti storici d’Italia fra i quali palazzo Reale di Milano, in occasione del 23esimo raduno nazionale del Anc, alla presenza del ministro della Difesa Roberta Pinotti, al museo Risorgimento di Milano, al castello Visconti di San Vito a Somma Lombarda, e non per ultimo anche nella splendida piazza del Popolo di Fermo. E’ da ricordare anche l’esposizione delle sue creazioni di notevole successo, raffiguranti i carabinieri e i fatti principali della loro lunga e gloriosa storia, al Louvre di Parigi, fra i migliori artisti di tutto il mondo in una kermesse che da anni consacra al successo numerosi pittori e scultori.

monaldi-3

Il dipinto donato al comando generale

Monaldi, pittore impressionista, emigrato fin dalla minore età nel Comasco, da anni dipinge i carabinieri, influenzato dal fascino della loro divisa, nelle scene di vita quotidiana.
Ha realizzato oltre cinquecento quadri raffigurando i militari in scenari storici ma anche dei giorni nostri. Diventato il “pittore dell’Arma”, partecipa da anni a rassegne e manifestazioni ufficiali dei carabinieri. I suoi quadri campeggiano in molte caserme.

Il 27 giugno del 2009 aveva inaugurato proprio a Fermo nella chiesa di San Rocco, in occasione dell’evento “I Carabinieri l’arte e il territorio”, la sua mostra durante la quale si era registrata una notevole affluenza di gente interessata e incuriosita”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X