fbpx
facebook twitter rss

Jessica Marcozzi interroga la Regione: “Si faccia carico, dinanzi al Governo, delle istanze delle Forze dell’Ordine”

CONSIGLIO REGIONALE - La capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale spiega: "Le Forze dell'Ordine, infatti, soffrono ritardi in ambito contrattuale e carenze strutturali, di mezzi, di personale"
Print Friendly, PDF & Email

Jessica Marcozzi

“In uno scenario internazionale, nazionale e anche regionale in cui regna sovrano il senso di insicurezza da parte dei cittadini, la politica non può tacere o rimanere indifferente dinanzi all’accorato appello della collettività che reclama maggiore rispetto delle regole e delle leggi al fine di condurre un’esistenza più tranquilla, equilibrata e civile. E questo significa inevitabilmente farsi carico dei problemi di coloro che sono chiamati proprio a far rispettare le leggi, spesso mettendo a repentaglio le proprie vite. A fronte di una sempre maggiore richiesta di sicurezza sul territorio nazionale e regionale da parte della popolazione, le Forze dell’Ordine, infatti, soffrono ritardi in ambito contrattuale e carenze strutturali, di mezzi, di personale”. Così il consigliere regionale, capogruppo di Forza Italia Jessica Marcozzi, in merito alle istanze delle forze dell’ordine.

Marcozzi che ha presentato un’interrogazione: “Il pilastro di ogni ordinamento democratico è la sicurezza dei cittadini – spiega – che rappresenta presupposto insindacabile per la crescita e lo sviluppo di un Paese. Le rappresentanze sindacali hanno denunciato al Ministro della Pubblica Amministrazione ritardi nel rinnovo dei contratti di lavoro a un anno dalla sentenza della Corte Costituzionale, circa l’illegittimità del blocco dei contratti, ma anche problemi legati al turn over, alle dotazioni logistiche e di equipaggiamento degli agenti, alla formazione degli operatori di polizia, e a condizioni di lavoro di estremo disagio per gli agenti. Il problema è stato manifestato alle istituzioni, anche a livello locale. L’Amministrazione regionale non può, dunque, non interessarsi di una questione che investe l’intera collettività. Per questo motivo ho presentato un’interrogazione consiliare per sapere se l’Amministrazione regionale stessa intenda sollecitare il Governo centrale a risolvere concretamente i problemi che stanno asfissiando il comparto della Pubblica Sicurezza”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X