facebook twitter rss

Eliminato il parcheggio di carico/scarico in corso Marconi: la denuncia di Io Scelgo Fermo

Print Friendly, PDF & Email

zacheo-intervento-consiglio-comunale

“Un gruppo di commercianti di Corso Marconi/Via Cavour, alcuni dei quali paradossalmente elettori di questa maggioranza, si è rivolto ai nostri consiglieri per avere contezza di una questione che sta incidendo negativamente sulle loro attività commerciali che, in quella zona della città, a ridosso del centro, stanno vivendo una situazione già di per sé difficile che ha portato alla chiusura di più negozi. E questo, nonostante i toni trionfalistici di questa maggioranza, alla quale mancano capacità e visione d’insieme della città con le sue varie problematiche che affliggono i diversi quartieri, alcuni dei quali totalmente abbandonati, quanto i diversi settori sociali e produttivi”. I consiglieri di Io Scelgo Fermo entrano nel merito della gestione del commercio nel centro della città e denunciano una protesta da parte dei commercianti.

“Si scambia l’organizzazione di un evento in Piazza – scrive il gruppo guidato da Pasquale Zacheo –  con l’attività politico-amministrativo, che è cosa ben diversa soprattutto perché riguarda una città che vorrebbe essere anche capoluogo di una provincia. Quello che hanno documentato i malcapitati commercianti, oltre a mettere a nudo la totale inidoneità di alcuni amministratori, fa emergere un atteggiamento grottesco di intollerabile arroganza, che peraltro mette a repentaglio lo stesso ente che potrà essere chiamato a rispondere in solido dei danni sinora arrecati.
Da diversi anni esisteva un posteggio di carico/scarico in Corso Marconi che consentiva alle varie attività commerciali di avere uno spazio di manovra logistica. Spazio che peraltro consentiva di decongestionare ingorghi dovuti alle operazioni di scarico dei diversi fornitori.  Con l’avvento di questa maggioranza, il posteggio è stato eleminato senza alcuna preventiva interlocuzione con le parti interessate. Un’eliminazione per mano diretta dell’assessore Torresi, il quale, a dire dei commercianti, guidando personalmente una squadra di operai armati di pennelli, avrebbe sovrinteso alle operazioni di installazione della nuova segnaletica orizzontale, eliminando il posteggio riservato al carico/scarico”.

Gruppo consiliare che aggiunge: “Nonostante la formale richiesta di ripristino del posteggio, i commercianti, per mesi, sono stati umiliati da questa Amministrazione. Non solo non hanno mai ricevuto una doverosa risposta alla loro formale richiesta, ma non sono mai riusciti a farsi ricevere da sindaco o dall’assessore. Li ha poi ricevuti, negli ultimi giorni, il solo Calcinaro, guarda caso dopo che era arrivata la richiesta di chiarimenti da parte del Consigliere Zacheo. Troppo tardi, anche perché ora bisognerà capire quanti permessi di sosta sono stati rilasciati in quella zona e a chi.  E così, dopo il nostro intervento, si scopre che per l’eliminazione del posteggio non vi era alcuna ordinanza da parte dell’Amministrazione. Nessuna valutazione, nessuna istruttoria, tutto abusivo!!!
Un gesto di imperio e arroganza che viola la legge, arrecando un danno ingiusto ai commercianti ed anche allo stesso ente comunale che potrebbe vedersi ora recapitata una serie di richieste di risarcimento e una valanga di ricorsi e richieste di rimborso da parte di automobilisti che in quella zona sono incorsi in contravvenzioni al Codice della Strada, che, in mancanza di ordinanza, sono nulle e irregolari. Alcuni dei commercianti, all’evidenza dei fatti, hanno già dato mandato al loro avvocato per adire le vie legali. Si spera che il sindaco Calcinaro sappia ora intervenire per ripristinare le condizioni di legalità, facendo immediatamente ripristinare la prevista area di carico/scarico. nel contempo rimuovendo definitivamente un assessore (Torresi) che, dopo la vicenda dell’area camper, continua a creare situazioni di intollerabile imbarazzo che danneggiano la città. Occorre far comprendere a questa giunta che esiste una legge che governa le attività amministrative e la separazione delle funzioni. Per la segnaletica deve provvedere, come peraltro sempre ottimamente fatto, il Dirigente Comunale non certo l’assessore di turno.  Ma si spera anche che lo stesso Calcinaro e l’assessore Trasatti provvedano finalmente, dopo le fatue promesse elettorali, a predisporre una politica di funzionamento ed efficacia dell’amministrazione onde consentire ai cittadini di avere risposta nei termini previsti e non a piacimento del solo politico di turno.  Ci si domanda quanto ancora l’assessore Torresi, con i suoi pennelli per la segnaletica, riuscirà a colorare di rosso-imbarazzo questa maggioranza?”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X