facebook twitter rss

Fermana, il dg Conti mette
in guardia dal San Marino

Il profilo del collettivo di mister Medri e la mentalità con cui i canarini dovranno affrontare la sfida casalinga di domani. Nelle parole del dirigente c'è spazio anche per una breve panoramica sulla giornata di Serie D
sabato 8 ottobre 2016 - Ore 02:16
Print Friendly, PDF & Email

fabio-massimo-conti

FERMO – “Si tratta di una squadra molto più forte di quello che dice la classifica ed anche i dieci gol subiti possono essere visti diversamente se si pensa che nella stessa partita sono stati capaci di incassarne quattro, ma anche di metterne a segno altrettanti”.

Questo il parere sul prossimo avversario del direttore generale della Fermana Football Club, Fabio Massimo Conti, alla vigilia della sfida contro il San Marino.

Dopo la brillante vittoria di Chieti, i canarini sono chiamati a confermare la propria salute sportiva cancellando lo scivolone patito l’ulima volta al Recchioni davanti alla Vastese.

“Mi preme ricordare – prosegue Conti nella sua analisi – che nelle loro fila ci sono giocatori che hanno fatto la Serie B per molti anni, come Olivi, ed altre individualità importantissime per la categoria come Olcese, Baldazzi, Bonocunto. Sulla carta sono molto più forti della Vastese che ci ha fermato e reso la vita difficile. Già l’anno scorso avevano allestito uno squadrone, poi hanno avuto la sfortuna di ritrovarsi il Parma nel proprio girone ed è andata come è andata. Un po’ come rischia di succedere quest’anno con il Matelica, che è una vera armata costruita per stravincere questo campionato e che infatti ha tutti i favori del pronostico”.

Dalla ricognizione sull’ostacolo venturo alla spinta da imprimere ai suoi tesserati.

“Come ha ricordato in settimana il Mister, dobbiamo pensare solo a far bene, continuando a ragionare di domenica in domenica senza guardare classifica o altro.  E’ questo il nostro obiettivo e non è certo nostro il ruolo di favorita del raggruppamento. Poi se i risultati ci assisteranno saremmo i primi ad esserne contenti. Sicuramente, ad esempio, le vittorie ottenute contro Castelfidardo e Civitanovese hanno acquistato un peso maggiore dopo che entrambe sono riuscite a fermare in trasferta la capolista Matelica. A proposito, domani sarà interessante scoprire l’esito della sfida al vertice tra i biancorossi di Canil e la Vastese, mentre l’Agnonese dovrebbe continuare la sua marcia inarrestabile visto che affronterà il fanalino di coda Chieti. A parte tutto, ribadisco che dobbiamo pensare a noi stessi e al difficilissimo impegno che ci aspetta”.

“Contro il San Marino sarà una battaglia che dovremo affrontare con lo spirito e la testa giusti, perché se ripetiamo la seconda frazione della gara con la Vastese o il primo tempo di Chieti perdiamo – ha concluso il DG – Dobbiamo invece essere tutti attentissimi, concentrati e coinvolti, dobbiamo cercare di recuperare i gol di Molinari e di far rendere al meglio giocatori importanti come Margarita e Omiccioli. Abbiamo un organico che può permetterci di continuare a fare buone partite e un ottimo campionato: ognuno deve continuare il buon lavoro che sta facendo. Solo così si può ben sperare per il futuro. Massima attenzione ad una sfida molto più insidiosa di quello che sembra: il San Marino scenderà in campo per vincere, ma anche noi abbiamo lo stesso obiettivo”.

Paolo Gaudenzi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X