facebook twitter rss

Sì al patteggiamento
per gli unabomber Paniconi e Bordoni:
condannati a tre anni

FERMO - L'avvocato Stefano Chiodini: "Già da domani il mio assistito, Marco Bordoni, potrà tornare a una vita normale"
mercoledì 12 ottobre 2016 - Ore 12:32
Print Friendly, PDF & Email
Martino Paniconi (sx) e Marco Bordoni all'ingresso del tribunale di Fermo

Martino Paniconi (sx) e Marco Bordoni all’ingresso del tribunale di Fermo

Questa mattina, al tribunale di Fermo, si è tenuta l’udienza per la richiesta di patteggiamento (a tre anni e 4.800 euro di multa a testa) per il 44enne Martino Paniconi e il 30enne Marco Bordoni, i due fermani accusati di aver piazzato le bombe davanti alle chiese del Fermano. Paniconi e Bordoni si trovano agli arresti domiciliari ma questa mattina sono comparsi davanti al giudice, insieme ai rispettivi legali, Alessandro Bargoni e Stefano Chiodini, per conoscere il pronunciamento della magistratura in merito alla loro richiesta di patteggiamento. Fumata bianca per i due: il giudice ha dato l’ok al patteggiamento: “Ha anche disposto il dissequestro – racconta Chiodini – del pc di Marco e dei libri sull’anarchia (di cui tanto si è parlato nei giorni del loro arresto come possibili testi ispiratori dei gesti dei due contro i luoghi di culto). Già da domani il mio assistito tornerà a lavoro. Questo è davvero positivo per lui. Si può così tornare a una vita normale”. Bargoni, per Paniconi, ha anche presentato istanza per togliere la misura. “Ora torniamo alla normalità – chiude Chiodini – poi nelle prossime settimane valuteremo eventuali ulteriori azioni da fare”.

L'avvocato Stefano Chiodini all'ingresso del tribunale di Fermo

La soddisfazione dell’avvocato Stefano Chiodini all’ingresso del tribunale di Fermo


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X