facebook twitter rss

Conti e Simoni
per la Fermana anti Monticelli

Direttore generale e presidente cananarino analizzano l'avversario piceno alla vigilia del nuovo impegno di campionato. Diversi i problemi in chiave formazione
Print Friendly, PDF & Email

fabio-massimo-conti

FERMO – A ridosso del nuovo impegno domestico, secondo consecutivo al Recchioni dopo la vittoria sul San Marino, in casa gialloblù prendono la parola il presidente Umberto Simoni ed il direttore generale Fabio Massimo Conti.

Nel mirino dei massimi dirigenti canarini i temibili biancoazzurri del Monticelli, guidati da mister Nico Stallone.

“Sarà una partita molto complicata – esordisce l’uomo mercato – le defezioni di Comotto e Ferrante saranno assenze che potranno pesare parecchio, specie contro il forte attacco del Monticelli, composto da giocatori che conosciamo bene perché 3 su 4 sono ex (Bucchi, Pedalino e Iotti), mentre Forgione è comunque un giocatore che da qualche anno sta dimostrando tutto il suo valore in questa categoria. Il fatto poi che anche un centrocampista importante come Urbinati (che in emergenza potrebbe essere utilizzato in difesa) sia in forte dubbio ci fa stare ancora più in pensiero – ha proseguito Conti – in questo momento credo che il mister possa pensare ad un cambio di modulo, visto che Bossa sarebbe l’unico centrale di ruolo abile e arruolato per domenica. La decisione spetterà a lui, ma di sicuro chiunque scenderà in campo venderà cara la pelle. Non bisogna farci ingannare dalla classifica dei ragazzi di Stallone, è pur vero che non hanno mai vinto, ma hanno perso una sola volta pareggiando con squadre che stanno andando molto bene come la Vastese, il San Marino e la Civitanovese. Il Monticelli è un avversario da prendere con le molle e i tanti ex che ci sono da ambo le parti, compresi i nostri Petrucci e Margarita, di certo vorranno ben figurare. Giocheremo a testa alta e a viso aperto perché come sempre cercheremo il risultato pieno, ma è chiaro che con queste assenze potremo essere un po’ condizionati”.

”Speriamo in un’ottima affluenza di pubblico visto il buon andamento che sta avendo la squadra – ha concluso il dg  – anche se capisco che l’entusiasmo nei tifosi sia una cosa giusta e normale, dopo appena sei partite di campionato ancora manca tantissimo, dunque bisogna avere calma e sangue freddo, ragionando gara dopo gara, mantenendo i piedi per terra, pronti ogni domenica a dare il massimo”.

simoni_umberto_presidente1Anche il presidente Simoni, con poche ma accorate parole, torna a far sentire la voce dopo la bella vittoria di domenica.

A poco dalla nuova gara casalinga ecco il personale punto di vista.

“Domenica scorsa contro il San Marino tutti i giocatori si sono comportati in maniera esemplare, sia atleticamente correndo per tutta la gara, sia tecnicamente dimostrandosi superiori agli avversari – ha dichiarato il numero uno societario –  Domenica prossima dovranno avere la stessa volontà e la stessa voglia di vincere, senza per nessun motivo sottovalutare il Monticelli, una squadra che ce la mette sempre tutta e che gioca con il cuore per la propria maglia”.

La chiusura è invece dedicata al caloroso pubblico del Recchioni. “Un doveroso ringraziamento va anche ai nostri tifosi che ci hanno sostenuto con forza per tutti i 90’. Il pubblico gialloblù è per noi sempre il nostro dodicesimo uomo in campo”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti