facebook twitter rss

Paesano, il lungo versatile
mette a fuoco
la trasferta di Venafro

Al Discount nel mirino della Poderosa. "Andremo con la mente sgombra, difendendo e giocando insieme per portare a casa la vittoria" gli intenti dell'atleta veregrense
Print Friendly, PDF & Email

La gara finale del final four per la Poderosa

MONTEGRANARO – È ripresa martedì la preparazione della XL Extralight in vista del match di domenica pomeriggio (ore 18.00) a Venafro contro la Al Discount. Si sono rivisti in gruppo anche Francesco Bedetti e Bogdan Milojevic, ma è anche presto per dire se saranno della partita in terra molisana. Intanto, a parlare è il lungo gialloblu Alessandro Paesano.

Paesano, pivot o ala, in quale dei due ruoli ti trovi più a tuo agio?

“Sono sempre stato abituato a giocare sia da 5 che da 4. Da ala forte devo ancora lavorare parecchio, ma ci sto applicando molto. In ogni caso, per me è indifferente giocare in uno dei due ruoli”.

Contro Isernia una partita condotta dall’inizio alla fine, un passo in avanti dunque rispetto a Valdiceppo?

“La cosa più importante era dare continuità al lavoro che stiamo facendo. E con la seconda vittoria consecutiva, dopo il ko iniziale a Bisceglie, ci stiamo riuscendo. L’importante era vincere e l’abbiamo fatto”.

Salti, schiacciate, stoppate. In questo primo scorcio di stagione abbiamo imparato a conoscere tutto il suo atletismo, dote naturale o ci hai lavorato appositamente?

“Sicuramente la base è una dote naturale. Ma poi ci ho lavorato sopra, ho fatto pesi, esercizi e quant’altro per esaltarla al massimo”.

Domenica prossima si torna in trasferta, stavolta a Venafro. Che partita ci dobbiamo aspettare?

“Non la conosco molto bene, giusto qualcuno dei giocatori di nome. L’importante è non sottovalutare nessuno, dobbiamo continuare ancora con il buon lavoro che stiamo facendo. Andremo a Venafro con la mente sgombra, difendendo e giocando insieme per portare a casa la vittoria”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X