facebook twitter rss

Skin diserta il Palas:
scoppia la protesta,
le scuse in un video

PORTO SAN GIORGIO - La cantante con febbre e virus gastrointestinale. Per sedare gli animi dei suoi fan sono intervenuti i carabinieri
domenica 23 ottobre 2016 - Ore 07:24
Print Friendly, PDF & Email

whatsapp-image-2016-10-23-at-03-33-06

di Silvia Remoli e Giorgio Fedeli

Il suo fisico statuario la fa sembrare invincibile, ma purtroppo è umana come tutti noi. E così Skin, rimane bloccata a letto da una brutta influenza e deve rinunciare alla tanto attesa performance che l’avrebbe vista  protagonista di un d-jset sul palco del Palasavelli di Porto San Giorgio  questa notte dalla mezzanotte e mezza fino alle 5.

Tra luci ed effetti ottici proiettati sul led wall c’erano Luca Gurini e Riccardo Prosperi, due rinomati dee-jay, che hanno intrattenuto tutti gli spettatori sopraggiunti al palazzetto per vedere la camaleontica artista inglese.

Alle loro spalle, alle 3 circa, quando l’attesa della ex-giudice di X-Factor ha  iniziato a mietere sospetti e nervosismi, ecco che appare un video inviato proprio da Skin in persona, in cui lei, visibilmente emaciata e sofferente, si  scusa sinceramente con tutti gli ospiti e dichiara che è impossibilitata ad esibirsi perché le sue condizioni di salute la costringono a letto.

skin

Skin

La musica continua senza la sua regina, ma gli organizzatori rassicurano che l’imprevisto appena occorso non fermerà la cantante, che ritornerà quanto prima dalle nostre parti con la sua musica.

La spiacevole sorpresa, con l’assenza di Skin, fa però saltare i nervi a un’ottantina di persone che, alle 3,30, si lanciano verso la biglietteria per chiedere il rimborso del ticket. Animi talmente surriscaldati, forse in qualcuno anche dall’alcol, che devono intervenire i carabinieri, sia quelli presenti nell’impianto per vigilare sull’evento insieme alla Croce azzurra di Porto San Giorgio, che militari chiamati a rinforzo. I carabinieri riescono a tranquillizzare i fan della cantante rimasti delusi e la festa prosegue fino all’alba. Ma per molti con l’amaro in bocca.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X