facebook twitter rss

“Il canto degli Affreschi”
arricchito dalla storia
arriva fino a Arquata del Tronto

MONTEGRANARO - Dell’evento è in lavorazione anche un dvd curato da Nazzareno Gismondi, che dopo le riprese effettuate ieri sera passerà alla fase del montaggio nei prossimi giorni
Print Friendly, PDF & Email

foto-di-gruppo

Si è svolta ieri sera presso la cripta di Sant’Ugo la manifestazione “Il Canto degli Affreschi” di fronte a un pubblico attento ed interessato. In realtà si tratta della riedizione dell’evento già messo in scena del 2015 ma, grazie alla collaborazione tra tre diverse associazioni di Montegranaro, Arkeo, Gtm e Crypta Canonicorum, stavolta non erano presenti solo i canti attinenti al tema degli affreschi della cripta. In quest’occasione si è allargato il discorso inglobando anche cenni storici che Graziella Marziali (Arkeo) ha curato attraverso la ricerca su testi storici e la contaminazione letteraria del periodo storico curata da Maghì Allegri (Gtm), con i canti medievali ritrascritti dai manoscritti originali dell’ epoca ritrovati dal maestro Emiliano Finucci riconosciuto come uno dei maggiori esperti musicali di quel periodo. Così i canti medievali, gli scritti ed i cenni storici si sono intrecciati in un esperimento di grande impatto apprezzato dal pubblico presente. Le offerte raccolte confluiranno nel fondo creato e voluto dalle associazioni montegranaresi aderenti al progetto “Uniti per Voi” volto alla ricostruzione di Arquarta del Tronto colpita dal terremoto di due mesi fa. Cultura, dunque, unita alla solidarietà in un evento che oltre al plauso ha raccolto anche la generosità dei presenti. Dell’evento è in lavorazione anche un dvd curato da Nazzareno Gismondi, che dopo le riprese effettuate ieri sera passerà alla fase del montaggio nei prossimi giorni, progetto reso possibile anche dal contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo.
Loredano Zengarini

crypta-canonicorum

immagine2

immagine3


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X