facebook twitter rss

Doveva stare dietro le sbarre
ma era a piede libero: arrestato

CRIMINI - La polizia ha anche recuperato e restituito al proprietario una Fiat Punto, rinvenuta nel centro di Porto Sant’Elpidio, provento di un furto avvenuto il 17 ottobre a Pedaso
Print Friendly, PDF & Email
arresto polizia

Un arresto della polizia

Continuano serrati ed incessanti i controlli da parte del commissariato di polizia di Fermo sulla fascia costiera della provincia, controlli volti a prevenire i reati predatori e a porre un serio contrasto al fenomeno della prostituzione sia in strada che in appartamento.
Nella giornata di ieri è stato effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio, come voluto dal questore di Ascoli e dal prefetto di Fermo, che ha visto impegnate quattro pattuglie del reparto prevenzione crimine Abruzzo e due del commissariato di Fermo, comprese pattuglie dell’Anticrimine e della polizia scientifica. I controlli sono stati effettuati Lido tre Archi e Porto Sant’Elpidio.

Il dirigente del commissariato Leo Sciamanna

Il dirigente del commissariato Leo Sciamanna

Nell’occasione, oltre ad aver controllato 25 autovetture ed identificato 37 persone, è stato tratto un arresto un 50enne cittadino nordafricano, in Italia ormai da anni, perché colpito da un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla procura della Repubblica di Ancona, dovendo espiare complessivamente la pena di tre anni e quattro mesi di reclusione per rapina ed estorsione. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato nel carcere di Fermo.

Sempre in occasione dei servizi di controllo straordinario del territorio il personale ha anche recuperato e restituito al legittimo proprietario una Fiat Punto, rinvenuta nel centro abitato di Porto Sant’Elpidio, provento di un furto avvenuto il 17 ottobre a Pedaso.

g.f.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X