fbpx
facebook twitter rss

Emergenza sisma,
il centro sociale sud torna a “casa”

PORTO SAN GIORGIO - Il sindaco Nicola Loira: "Avevamo ricevuto la disponibilità degli iscritti a lasciare temporaneamente gli spazi consapevoli del prioritario interesse dell'attività scolastica. Abbiamo deciso che il centro rimanga nella scuola di via Pirandello"
Print Friendly, PDF & Email
Il sindaco Nicola Loira al centro sociale sud

Il sindaco Nicola Loira al centro sociale sud

Il centro sociale Sud torna nel plesso di Borgo Rosselli: “Come promesso dall’amministrazione comunale, il plesso scolastico della scuola media di Borgo Rosselli è tornato ad ospitare il centro sociale Sud.
Per festeggiare la ripresa dell’attività il sodalizio – fanno sapere dal Comune – ha organizzato sabato scorso una merenda, ricevendo la visita dal sindaco Nicola Loira e dell’assessore ai servizi sociali Francesco Gramegna Tota, i quali si sono intrattenuti con gli iscritti e con il presidente Aleandro Biondi.
A seguito del terremoto del 24 agosto scorso, stante i risultati di un sopralluogo effettuato dai tecnici della protezione civile, l’amministrazione comunale decise di trasferire la scuola primaria di via Marsala nel plesso scolastico di via Pirandello”. “Dalle associazioni e dal centro sociale (nei giorni immediatamente successivi al sisma del 24 agosto) avevamo ricevuto la grande disponibilità di lasciare temporaneamente gli spazi – spiega il primo cittadino – consapevoli del prioritario interesse dell’attività scolastica. L’amministrazione comunale, conscia del valore e del grande radicamento cittadino del centro sociale Sud, ha deciso che lo stesso rimanesse all’interno del plesso della scuola di via Pirandello”. Il trasferimento dei beni è stato eseguito dal personale comunale.

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X