fbpx
facebook twitter rss

Chiavi clonate: le svaligiano l’auto,
fa denuncia ma risulta
senza patente da 39 anni

Print Friendly, PDF & Email
parcheggio-cimitero

Il parcheggio del cimitero di Porto San Giorgio

Increscioso e, per un verso, singolare episodio quello occorso questa mattina a una donna di 57 anni residente a Porto San Giorgio. La donna si è recata al cimitero insieme alla zia per omaggiare i cari defunti. Ha posteggiato la sua auto, una Renault Clio, nel parcheggio del campo santo di Porto San Giorgio. E con la zia è entrata nel cimitero. Ma avendo, entrambe le donne, le mani occupate da vasi e fiori, hanno deciso di nascondere le rispettive borse all’interno del portabagagli. Poi, una volta occultati gli effetti personali, sono andate dai loro cari estinti senza minimamente immaginare la spiacevole sorpresa che le aspettava al loro ritorno in auto: “Quando siamo tornate abbiamo aperto il portabagagli e le borse erano scomparse – racconta tra l’indispettito e lo sconsolato, la 57enne – ma l’auto non aveva segni di effrazione. Nulla, tutto in ordine”.

carabinieri costa

Da lì un giro di telefonate fino a ricostruire l’accaduto: “Evidentemente qualcuno ci teneva di punta e, mentre chiudevo l’auto, ha intercettato le frequenze e i codici del telecomando delle chiavi con cui ho chiuso l’auto e le ha clonate”. All’interno delle borse circa 150 euro in totale, carte di credito, subito bloccate, chiavi di casa (le due donne cambieranno immediatamente le serrature). E la patente della 57enne. Sì la patente. E ecco la seconda sorpresa: “Sono subito andata dai carabinieri per sporgere denuncia – racconta la sangiorgese – e a chiedere un documento per fare un duplicato e un’autorizzazione a guidare nel frattempo. Ma a seguito di accurati accertamenti mi hanno detto che risulto sprovvista di licenza di guida. Insomma non avrei mai preso la patente. Non compare da nessuna parte. Ma come è possibile? Sono 39 anni che ce l’ho. Quanti disagi. E tutto questo perché non si riesce più a stare tranquilli, siamo arrivati al punto che qualcuno appostato dietro l’angolo addirittura ci clona le chiavi dell’auto”.

redazione cf


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X