fbpx
facebook twitter rss

Caos lavori in piazza,
i commercianti sul piede di guerra,
Loira: “La ditta lavorerà anche di sabato”

PORTO SAN GIORGIO - Con il centro chiuso alle auto, i pubblici esercizi e i negozi sono su tutte le furie. L'ex sindaco sarcastico: "Benvenuti in città". Il primo cittadino: "Servono per migliorarla. Facciamo tutto quello che ci è consentito dalla legge"
Print Friendly, PDF & Email

whatsapp-image-2016-10-29-at-12-50-01

Piazza Matteotti, lavori e disagi. L’intervento di restyling in corso da settimane in piazza Matteotti ha messo in fibrillazione i commercianti del centro che, con le vie tutt’intorno ai loro pubblici esercizi praticamente “blindate”, sono su tutte le furie. Comprensibile visto l’andamento del commercio di certo non fiorente. Insomma già di clienti e avventori se ne vedono pochi in giro. Se, in più, quei pochi trovano le strade chiuse, è davvero difficile favorire il rilancio commerciale delle attività. Per non parlare poi delle previsioni sul Natale. Dove si festeggia? Dove si passeggia? Dubbi e tensioni nel tessuto commerciale cittadino. E c’è anche chi come l’ex sindaco Andrea Agostini, nei giorni scorsi, sulla sua pagina Facebook, ha pubblicato un cartello del gran caffè Novecento costretto, martedì scorso, alla chiusura per tutto il giorno “causa sospensione dell’erogazione dell’acqua”. E il commento dell’ex sindaco è stato lapidario e sarcastico: “Caffè 900 e bar Florian chiusi. Benvenuti a Porto San Giorgio”.

Ma l’amministrazione, con il sindaco Nicola Loira in testa, prova a gettare acqua sul fuoco. E a premere sull’acceleratore: “Giovedì abbiamo incontrato i commercianti comunicando loro che, dopo aver parlato con la ditta, abbiamo ottenuto, come avvenuto per viale Cavallotti, che si lavori anche di sabato, e con più personale. Così è stato già questa mattina. Insomma stiamo cercando di ottenere il massimo (in termini di operatività) nell’ambito di quanto è consentito dalla legge. Non dimentichiamoci mai che i lavori servono per donare alla città spazi migliori, più accoglienti e aggregativi, anche per favorire il commercio stesso“.

g.f.

whatsapp-image-2016-10-29-at-12-50-01-1

14264831_1111921042195983_5034137664365159509_n

Sostieni Cronache Fermane

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane la redazione di Cronache Fermane lavora senza sosta per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e in tempo reale sull’emergenza Coronavirus e molto altro. Impieghiamo tutte le nostre forze senza ricevere alcun finanziamento pubblico destinato all’editoria. Sappiamo che, adesso più che mai, l’informazione è fondamentale per la nostra comunità: per questo continuiamo a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. La situazione attuale ha comportato inevitabilmente una forte riduzione di quei contratti pubblicitari che ci hanno consentito in questi 4 anni di attività di offrirti un servizio gratuito. Se apprezzi il nostro lavoro e ritieni che sia importante conoscere quanto accada sul tuo territorio, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal.

Scegli il tuo contributo:

Oppure tramite Bonifico Bancario, inserendo come causale "erogazione liberale":

  • IBAN: IT67V0311169451000000003233
  • Intestatario: CF Comunicazione S.r.l.s. - Banca: UBI Banca S.p.A


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X