facebook twitter rss

Plauso di Beverati
al tavolo per il centro storico

MONTEGRANARO - L'assessore: “Nelle prossime settimane sarà selezionato un soggetto che garantisca le adeguate competenze per rendere operativo il Progetto per il Centro Storico"
lunedì 31 ottobre 2016 - Ore 12:12
Print Friendly, PDF & Email
giacomo-beverati

Giacomo Beverati

di Loredano Zengarini

Arriva il plauso dell’ assessore Giacomo Beverati alla costituzione del Tavolo per il Centro Storico aperto dalle tre associazione cittadine Città Vecchia, Arkeo ed il labirinto: “Esprimo grande soddisfazione per l’iniziativa di Città Vecchia, Arkeo e il Labirinto cui va il mio ringraziamento per ciò che già fanno per il borgo vecchio. Rilevo positivamente che proprio durante il mio mandato le tre associazioni sentano il bisogno di aprire una nuova fase di collaborazione tra loro e, mi auguro, con l’Amministrazione in carica. Visto che come tutti sanno, il degrado del centro storico è iniziato alla fine degli anni 70 e si è maggiormente acuito negli ultimi dieci anni, è importante che oggi si senta il bisogno di accelerare per recuperare il tempo perduto in passato, nonostante ripetuti tentativi purtroppo infruttuosi. Da parte nostra è massima la volontà di lavorare insieme”.

Il comunicato poi precisa le intenzioni che si hanno per il progetto da andare ad attuare nel prossimo futuro: “Nelle prossime settimane – continua il comunicato dell’ assessore – sarà selezionato un soggetto che garantisca le adeguate competenze per rendere operativo il Progetto per il Centro Storico; esso si incardinerà sulla progettazione partecipata con le forze vive della città e si muoverà in tre direzioni: il “social housing” col recupero di parte del patrimonio edilizio privato, la riattivazione del tessuto microeconomico ed il collegamento col turismo commerciale presente nel “distretto degli outlet”, il lavoro capillare di monitoraggio per accedere ai finanziamenti regionali, nazionali ed europei”. Si parla anche del suo progetto del 2009 menzionato anche dalle tre associazioni, “Questa strategia disegnerà un progetto fortemente innovativo e d’ avanguardia e ricucirà ed attualizzerà le varie azioni del passato. Come le associazioni sanno, non è il progetto complessivo che manca: c’è quello che feci nel 2009 con l’Università Politecnica delle Marche, c’è quello dell’Unicam”. Poi l’ assessore conclude “ Piuttosto abbiamo scontato nell’ultimo anno serie ed impreviste carenze di personale negli uffici preposti e l’impatto congiunto di situazioni emergenziali emerse improvvisamente. Non posso non ricordare con soddisfazione i risultati parziali ma significativi già raggiunti come “le case ad un Euro” il bando per i commercianti, e l’avvio delle pulizie ordinarie: su quest’ultimo fronte ho avuto nei giorni scorsi personali riscontri positivi dai residenti che mi hanno segnalato il consistente miglioramento della situazione e l’ingenerosità di talune critiche emerse in proposito. Nel ringraziare le associazioni esprimo l’auspicio che anche su questo tema, pur nel rispetto del diritto alla critica che può essere un utile stimolo al miglioramento, cessino le polemiche accese, a volte feroci, che assumono connotazioni smaccatamente politiche e spesso danno al territorio una pessima immagine della nostra città”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X